Italia markets close in 3 hours 41 minutes
  • FTSE MIB

    23.127,72
    +29,57 (+0,13%)
     
  • Dow Jones

    31.961,86
    +424,51 (+1,35%)
     
  • Nasdaq

    13.597,97
    0,00 (0,00%)
     
  • Nikkei 225

    30.168,27
    +496,57 (+1,67%)
     
  • Petrolio

    63,50
    +0,28 (+0,44%)
     
  • BTC-EUR

    41.339,90
    -187,38 (-0,45%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.011,49
    +16,83 (+1,69%)
     
  • Oro

    1.787,10
    -10,80 (-0,60%)
     
  • EUR/USD

    1,2235
    +0,0067 (+0,55%)
     
  • S&P 500

    3.925,43
    +44,06 (+1,14%)
     
  • HANG SENG

    30.074,17
    +355,93 (+1,20%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.707,60
    +1,61 (+0,04%)
     
  • EUR/GBP

    0,8651
    +0,0051 (+0,59%)
     
  • EUR/CHF

    1,1080
    +0,0052 (+0,47%)
     
  • EUR/CAD

    1,5269
    +0,0043 (+0,28%)
     

S&P 500: situazione peggiora per i compratori

Investimenti Bnp Paribas
·2 minuto per la lettura

Sul grafico giornaliero dell’indice di Borsa S&P 500 si nota come i prezzi siano arrivati su due livelli particolarmente importanti sul grafico giornaliero. Le quotazioni hanno infatti violato la linea di tendenza ottenuta collegando i massimi del 2 settembre e 9 novembre 2020 portandosi verso quella disegnata con i minimi del 10 e 12 novembre 2020. Per il momento quest’ultimo livello è riuscito ad arginare gli attacchi dei venditori, ma una sua rottura potrebbe riportare i corsi verso i 3.700 punti prima, per poi passare al livello orizzontale posto a 3.645 punti. Guardando la dinamica dei prezzi in intraday, si evidenzia come dopo essere stati respinti dall’area dei 3.830 punti i venditori abbiano ripreso il controllo dell’andamento del paniere, riportandolo al di sotto del livello di concentrazione di domanda a 3.758 punti. Il downtrend di breve periodo potrebbe ora peggiorare nel caso di accelerazioni sotto i 3.730 punti. La struttura tecnica si rafforzerebbe grazie a una ripartenza del principale indice di Borsa USA al di sopra dei 3.790 punti. Operativamente si potrebbero valutare strategie di matrice long mirando ad un riassorbimento sulla soglia psicologica dei 3.700 punti. In tal caso lo stop loss sarebbe individuabile a 3.692 punti e target a 3.725 punti. Viceversa strategie short potrebbero essere innescate da discese a 3.733 punti con stop loss posizionato a 3.784 punti e take profit posto a 3.680 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 3.700 punti con stop loss a 3.692 punti e target a 3.725 punti.

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short possono essere innescate da discese a 3.733 punti con stop loss a 3.784 punti e obiettivo a 3.680 punti.

Autore: Investimenti Bnp Paribas Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online