Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.965,63
    -127,47 (-0,55%)
     
  • Dow Jones

    31.496,30
    +572,16 (+1,85%)
     
  • Nasdaq

    12.920,15
    +196,68 (+1,55%)
     
  • Nikkei 225

    28.864,32
    -65,78 (-0,23%)
     
  • Petrolio

    66,28
    +2,45 (+3,84%)
     
  • BTC-EUR

    40.830,32
    +1.069,21 (+2,69%)
     
  • CMC Crypto 200

    982,93
    +39,75 (+4,21%)
     
  • Oro

    1.698,20
    -2,50 (-0,15%)
     
  • EUR/USD

    1,1925
    -0,0054 (-0,45%)
     
  • S&P 500

    3.841,94
    +73,47 (+1,95%)
     
  • HANG SENG

    29.098,29
    -138,50 (-0,47%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.669,54
    -35,31 (-0,95%)
     
  • EUR/GBP

    0,8605
    -0,0011 (-0,13%)
     
  • EUR/CHF

    1,1082
    -0,0040 (-0,36%)
     
  • EUR/CAD

    1,5074
    -0,0087 (-0,58%)
     

S&P 500: supporto chiave a 3.825 punti

Investimenti Bnp Paribas
·2 minuto per la lettura

Dopo aver dato vita ad un rimbalzo nella giornata del 17 febbraio 2021, il supporto dei 3.900 punti torna sotto pressione per l’indice di Borsa S&P 500. I prezzi hanno confermato la falsa rottura della linea di tendenza ottenuta collegando i massimi del 9 novembre 2020 e 11 gennaio 2021 e la rottura dei 3.900 punti costituirebbe un segnale favorevole all’avvio della correzione. Tale zona corrisponde al passaggio della trendline disegnata con i massimi del 28 gennaio e 3 febbraio 2021. Gli obiettivi del movimento in atto, come già accennato ieri, sono i 3.850 punti e soprattutto i 3.825 punti, che appare il livello più interessante per tentare nuovamente un ingresso a mercato in favore di tendenza, che comunque resta orientata al rialzo. In tal senso, maggiori evidenze di una volontà dei corsi di invertire il trend intermedio avverrebbe in caso di discesa sotto i 3.775 punti. Qui infatti le quotazioni supererebbero il 61,8% del ritracciamento di Fibonacci disegnato dai minimi dell’1 ai massimi del 16 febbraio. Tradizionalmente questa è la linea che separa una semplice correzione da una vera e propria inversione. Operativamente, strategie long possono essere valutate in caso approdo ai 3.825 punti. Lo stop loss sarebbe individuabile a 3.800 punti, mentre il target a 3.900 punti. Le strategie short possono invece venire valutate da 3.895 punti con stop loss individuabile a 3.950 punti e target a 3.825 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 3.825 punti con stop loss a 3.800 punti e obiettivo a 3.900 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO LONG 3.200,0000 NLBNPIT10CX0 16/06/2021

TURBO LONG 3.300,0000 NLBNPIT10CY8 16/06/2021

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short da 3.895 punti con stop loss a 3.950 punti e target a 3.825 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO SHORT 4.500,0000 NLBNPIT10XB2 16/06/2021

TURBO SHORT 4.400,0000 NLBNPIT10XA4 16/06/2021

Autore: Investimenti Bnp Paribas Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online