Italia markets close in 7 hours 2 minutes
  • FTSE MIB

    21.305,03
    +11,17 (+0,05%)
     
  • Dow Jones

    30.775,43
    -253,88 (-0,82%)
     
  • Nasdaq

    11.028,74
    -149,16 (-1,33%)
     
  • Nikkei 225

    25.935,62
    -457,42 (-1,73%)
     
  • Petrolio

    105,66
    -0,10 (-0,09%)
     
  • BTC-EUR

    18.852,06
    +216,57 (+1,16%)
     
  • CMC Crypto 200

    424,10
    -7,37 (-1,71%)
     
  • Oro

    1.793,10
    -14,20 (-0,79%)
     
  • EUR/USD

    1,0459
    -0,0024 (-0,23%)
     
  • S&P 500

    3.785,38
    -33,45 (-0,88%)
     
  • HANG SENG

    21.859,79
    -137,10 (-0,62%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.443,07
    -11,79 (-0,34%)
     
  • EUR/GBP

    0,8627
    +0,0020 (+0,23%)
     
  • EUR/CHF

    1,0012
    +0,0004 (+0,04%)
     
  • EUR/CAD

    1,3506
    +0,0016 (+0,12%)
     

S&P: lo shock dei prezzi alimentari durerà fino al 2024, forse oltre

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 1 giu. (askanews) - Lo shock dei prezzi alimentari, e la relativa riduzione delle forniture, a seguito della guerra russa in Ucraina, durerà fino al 2024. Forse oltre. Lo sostiene l'agenzia di rating S&P in un report odierno intitolato "The global food shock will last years, not months".

Secondo S&P, la carenza di fertilizzanti, i controlli sulle esportazioni, le interruzioni del commercio globale e l'aumento dei costi del carburante e dei trasporti eserciteranno pressioni al rialzo sui prezzi dei beni alimentari di base. Nella sua analisi, i Paesi a medio e basso reddito dell'Asia centrale, del Medio Oriente, dell'Africa e del Caucaso potrebbero essere i più colpiti dall'impatto iniziale.

Le nazioni del Caucaso, Tagikistan, Uzbekistan e Armenia, sembrano particolarmente esposte a causa della loro quasi totale dipendenza dalla Russia per questi prodotti alimentari di base, qualora le sanzioni o le autosanzioni dovessero complicare il commercio. Allo stesso modo, gli Stati arabi come Marocco, Libano, Egitto e Giordania dipendono non banalmente dall'Ucraina per le loro forniture alimentari e sono quindi suscettibili alle interruzioni dei porti e delle attività di lavorazione, a causa della guerra.

Lo shock dei prezzi alimentari inciderà sulla crescita del Pil, sulla performance fiscale e sulla stabilità sociale, e potrebbe spingere ad azioni di rating in base alle risposte dei singoli Paesi e delle organizzazioni internazionali, scrive S&P.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli