Italia markets closed
  • Dow Jones

    27.516,65
    -818,92 (-2,89%)
     
  • Nasdaq

    11.286,73
    -261,55 (-2,26%)
     
  • Nikkei 225

    23.494,34
    -22,25 (-0,09%)
     
  • EUR/USD

    1,1829
    -0,0039 (-0,33%)
     
  • BTC-EUR

    10.918,44
    -180,64 (-1,63%)
     
  • CMC Crypto 200

    257,40
    -6,02 (-2,28%)
     
  • HANG SENG

    24.918,78
    +132,68 (+0,54%)
     
  • S&P 500

    3.382,61
    -82,78 (-2,39%)
     

S&P vede l'Eurozona in fase di guarigione da shock Covid, PIl visto a +6,1% nel 2021

Titta Ferraro
·1 minuto per la lettura

L'economia della zona euro si è ripresa più rapidamente del previsto dalla prima ondata di COVID-19. LO affermano oggi gli economisti di S&P Global Ratings in un rapporto intitolato "L'Eurozona sta guarendo da COVID-19". Ora S&P prevede che il PIL dell'area euro scenderà solo del 7,4% quest'anno e rimbalzerà del 6,1% l'anno prossimo. Marion Amiot, economista senior di S&P Global Ratings, rimarca che sono state anche abbassate leggermente le aspettative per la disoccupazione, che S&P prevede raggiungerà un picco del 9,1% nel 2021. "Tuttavia, la riapertura delle economie è stata la parte più facile della ripresa", ha detto Amiot. "La zona euro sta entrando in un difficile periodo di transizione dal graduale ritiro del sostegno del governo all'attuazione del programma di riforme economiche dell'UE. La liquidità, il comportamento delle famiglie e la domanda saranno cruciali per consentire all'economia europea di resistere a questa transizione e qualcosa potrebbe andare male lungo la strada. "