Italia markets close in 4 hours 50 minutes
  • FTSE MIB

    24.422,44
    -18,44 (-0,08%)
     
  • Dow Jones

    33.849,46
    -497,57 (-1,45%)
     
  • Nasdaq

    11.049,50
    -176,86 (-1,58%)
     
  • Nikkei 225

    28.027,84
    -134,99 (-0,48%)
     
  • Petrolio

    79,46
    +2,22 (+2,87%)
     
  • BTC-EUR

    15.914,54
    +180,82 (+1,15%)
     
  • CMC Crypto 200

    390,39
    +10,10 (+2,66%)
     
  • Oro

    1.768,20
    +12,90 (+0,73%)
     
  • EUR/USD

    1,0379
    +0,0034 (+0,33%)
     
  • S&P 500

    3.963,94
    -62,18 (-1,54%)
     
  • HANG SENG

    18.204,68
    +906,74 (+5,24%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.944,53
    +9,02 (+0,23%)
     
  • EUR/GBP

    0,8636
    -0,0008 (-0,10%)
     
  • EUR/CHF

    0,9851
    +0,0038 (+0,39%)
     
  • EUR/CAD

    1,3947
    -0,0002 (-0,01%)
     

Pa, aumenti fino a 118 euro al mese per i dipendenti degli enti locali

(Adnkronos) - La busta paga dei 430mila dipendenti di Comuni, Città metropolitane, Regioni, Province e Camere di Commercio sarà aumentata in media di 100,27 euro mensili per tredici mensilità con punte di 118 euro con le risorse aggiuntive dello 0,55% e 0,22%. E gli arretrati del contratto sono, in media, circa 1.700 euro, da un minimo di 1.210 euro a un massimo di 2.250 euro. E' il risultato in termini economici della firma del contratto del comparto Funzioni locali scaduto, relativo al triennio 2019-2021, sottoscritto oggi dall'Aran- Agenzia per la rappresentanza negoziale delle pubbliche amministrazioni e i sindacati. Un contratto che si caratterizza, tra l'altro, per numerose e rilevanti innovazioni, a cominciare da una revisione del sistema di classificazione del personale adeguandolo alle peculiari esigenze organizzative e gestionali degli enti.

Il ministro per la Pa Paolo Zangrillo si dice "soddisfatto per la firma". "Il confronto costruttivo tra Aran e sindacati, che ringrazio, ci permette di tagliare un altro significativo traguardo nel percorso di rilancio dei rinnovi contrattuali a conferma della centralità nell’agenda del governo del tema del lavoro pubblico" sottolinea il ministro. "Molto soddisfatto" anche Antonio Naddeo, presidente dell’Aran, che ha condotto "una trattativa lunga, ma che ha portato a un risultato importante per l’intera categoria e per gli enti che hanno visto riconosciute le loro specificità organizzative e gestionali".

L'accordo vede la soddisfazione anche dei sindacati. "Un fatto molto positivo. Ora occorre accelerare i negoziati per la definizione dei contratti delle Aree della Dirigenza e l’avvio delle tornate contrattuali 2022/24" commenta su Twitter il segretario generale della Cisl Luigi Sbarra. "Un contratto innovativo che dà avvio ad un percorso di riqualificazione normo-economica che aspettavamo da tanti anni" dichiara il segretario generale della Cisl Fp, Maurizio Petriccioli. "Un contratto importante che dà risposte, sul fronte dei diritti e del salario, ad oltre 430 mila lavoratrici e lavoratori impegnati negli enti locali" commenta Cgil e Fp Cgil. , a margine della sottoscrizione definitiva del ccnl Funzioni Locali. E per Uil-Fpl si tratta di "un contratto non scontato che punta a percorsi di riqualificazione e valorizzazione del personale" commenta Domenico Proietti, commissario della categoria.

Intanto proprio oggi il 'Sole 24 ore' pubblica un articolo, a firma di Gianni Trovati, in cui si evidenzia che grazie ai recenti rinnovi, sanità, scuola ai quali si aggiunge quello odierno degli enti locali, a dicembre una platea di 2,2 milioni di dipendenti pubblici, pari all'85% del totale, vedrà una busta paga triplicata tra l'accredito degli aumenti, gli arretrati maturati dal 2019 e la tredicesima. E dunque un dipendente di un ente locale che percepisce in media 1.720 euro al mese a dicembre si vedrà accreditare circa 5mila euro. Una cifra totale di 5 miliardi lordi a 2,2 milioni di buste paga.