Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.938,52
    -66,88 (-0,26%)
     
  • Dow Jones

    34.580,08
    -59,71 (-0,17%)
     
  • Nasdaq

    15.085,47
    -295,85 (-1,92%)
     
  • Nikkei 225

    28.029,57
    +276,20 (+1,00%)
     
  • Petrolio

    66,22
    -0,28 (-0,42%)
     
  • BTC-EUR

    42.695,31
    -271,40 (-0,63%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.367,14
    -74,62 (-5,18%)
     
  • Oro

    1.782,10
    +21,40 (+1,22%)
     
  • EUR/USD

    1,1317
    +0,0012 (+0,10%)
     
  • S&P 500

    4.538,43
    -38,67 (-0,84%)
     
  • HANG SENG

    23.766,69
    -22,24 (-0,09%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.080,15
    -27,87 (-0,68%)
     
  • EUR/GBP

    0,8550
    +0,0056 (+0,66%)
     
  • EUR/CHF

    1,0378
    -0,0019 (-0,18%)
     
  • EUR/CAD

    1,4528
    +0,0056 (+0,39%)
     

Pa, Csel: "Per Anpr mancano ancora all’appello 68 Comuni"

·1 minuto per la lettura

All’Anagrafe nazionale della popolazione residente (Anpr), al 10 novembre 2021, mancano ancora all’appello 68 comuni. A dirlo è il Csel in un'elaborazione per l'Adnkronos.

L'Anpr è una banca dati nazionale, pensata per far confluire in un unico grande 'contenitore' tutte le informazioni prima disperse negli archivi dei quasi 8mila comuni italiani, oltre che nell’Indice nazionale delle anagrafi (Ina) e nell’Anagrafe della popolazione italiana residente all'estero (Aire). Questa è stata istituita, ben 16 anni fa, dal Decreto legislativo n. 82 del 2005, meglio noto come Cad (Codice dell’Amministrazione digitale) e – stando al cronoprogramma della prima ora - avrebbe dovuto vedere la luce entro il 31 dicembre 2014.

"Questo strumento rappresenta una occasione preziosa per sollevare i cittadini dall’onere di rivolgersi ad uno specifico ufficio per ottenere un determinato documento o certificato e fa sì che questi possano essere richiesti presso qualsiasi ente oppure online", conclude Csel.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli