Italia Markets closed

PagoPA semplifica la vita ai cittadini

webinfo@adnkronos.com

Dall'inizio dell'anno al via nuove misure per incentivare l'utilizzo di PagoPA nei servizi al cittadino. Si parte con il bollo auto: il decreto fiscale collegato alla manovra 2020 in base all'articolo 38-ter prevede a partire dal 1° gennaio 2020 l’obbligo di pagamento della tassa automobilistica esclusivamente mediante la piattaforma PagoPA, ovvero il circuito di pagamento elettronico verso la pubblica amministrazione.  

PagoPA è un sistema di pagamenti elettronici realizzato per rendere più semplice, sicuro e trasparente qualsiasi pagamento verso la Pubblica amministrazione. PagoPA non è un sito dove pagare, ma una nuova modalità per eseguire tramite i prestatori di servizi di pagamento (psp) aderenti, i pagamenti verso la Pubblica amministrazione in modalità standardizzata.  

Si possono effettuare i pagamenti direttamente sul sito o sull’applicazione mobile dell’ente o attraverso i canali sia fisici che online di banche e altri prestatori di servizi di pagamento (psp), come ad esempio: agenzie della banca, utilizzando l’home banking del PSP (riconoscibili dai loghi CBILL o pagoPA), gli sportelli atm abilitati delle banche, punti vendita di Sisal, Satispay, Lottomatica e Banca 5, uffici postali. 

Le operazioni di pagamento verso la Pubblica amministrazione quindi non sono mai state così facili, grazie alle nuove piattaforme che permettono di operare in sicurezza e trasparenza e con tutta comodità dal pc di casa, dal proprio device mobile o dai totem multimediali.  

L’obiettivo è quello di permettere al cittadino di scegliere metodi di pagamento moderni, a minima frizione, e al mercato di poter integrare lo strumento, aggiungendo facilmente nuovi strumenti di pagamento innovativi, rendendo il sistema più aperto e flessibile. PagoPA permette di pagare tributi, tasse, utenze, rette, quote associative, bolli e qualsiasi altro tipo di pagamento verso le pubbliche amministrazioni centrali e locali, ma anche verso altri soggetti, come le aziende a partecipazione pubblica, le scuole, le università, le asl. 

Con il sistema pagoPA si possono fare pagamenti verso tutti gli enti della Pubblica amministrazione, tutte le società a controllo pubblico e verso società private che forniscono servizi al cittadino purché aderiscano all’iniziativa. Le pubbliche amministrazioni e le società a controllo pubblico aderiscono al sistema pagoPA perché previsto dalla legge. Il vantaggio è quello di poter fruire di un sistema di pagamento semplice, standardizzato, affidabile e non oneroso per la Pa e più in linea con le esigenze dei cittadini.  

I vantaggi di questo sistema sono molteplici, sia lato cittadino sia lato Pa. Velocità, praticità, controllo in tempo reale della transazione, gestione dell’archiviazione e fatture elettroniche emesse in tempo reale, con relativa semplificazione della procedura. Una serie di servizi dunque è stata pensata appositamente per la Pa e per favorire la sua digitalizzazione. Tra questi, oltre ai terminali Pos e SmartPos per i pagamenti allo sportello, ci sono dispositivi self-service per il pagamento dei ticket sanitari, di tributi o di multe. E servizi di payment gateway per accettare pagamenti online attraverso tutte le modalità e in tutti i canali (e-commerce, mobile, pagamenti ricorrenti o one click e molto altro). 

Tra le linee di tecnologie self service per l’erogazione di servizi dispositivi e informativi, in particolare, vi sono soluzioni personalizzate per ogni tipo di applicazione: da quelle per i pagamenti di ticket sanitari, tributi, sanzioni, servizi e prestazioni, avvisi di pagamento, pagamenti PagoPA, a quelle per sistemi di accoglienza e di sportello remoto virtuale integrati con l’offerta self service; dalle piattaforme multicanale per la gestione di tutte le tipologie di pagamenti all’ integrazione con Sistemi Legacy (ossia retrodatati) di terze parti, la gestione code e l’erogazione di servizi personalizzabili di accoglienza. 

La macchina della Pubblica amministrazione è articolata su più livelli e funziona con una struttura centrale e una locale. Per questo, necessita di soluzioni specifiche che possano presidiare l'intera Financial Supply Chain. Con i servizi di Fast Digital Invoicing, viene assicurata la fatturazione elettronica da e verso la Pa, la conservazione digitale di fatture e documenti, l’accesso alla piattaforme di certificazione crediti del ministero dell'Economia e Finanza.