Italia markets close in 2 hours 51 minutes
  • FTSE MIB

    22.939,80
    +81,62 (+0,36%)
     
  • Dow Jones

    33.336,67
    +27,16 (+0,08%)
     
  • Nasdaq

    12.779,91
    -74,89 (-0,58%)
     
  • Nikkei 225

    28.546,98
    +727,65 (+2,62%)
     
  • Petrolio

    92,70
    -1,64 (-1,74%)
     
  • BTC-EUR

    23.151,89
    -1.002,66 (-4,15%)
     
  • CMC Crypto 200

    565,23
    -9,51 (-1,66%)
     
  • Oro

    1.806,00
    -1,20 (-0,07%)
     
  • EUR/USD

    1,0285
    -0,0040 (-0,39%)
     
  • S&P 500

    4.207,27
    -2,97 (-0,07%)
     
  • HANG SENG

    20.175,62
    +93,19 (+0,46%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.770,39
    +13,34 (+0,36%)
     
  • EUR/GBP

    0,8477
    +0,0019 (+0,22%)
     
  • EUR/CHF

    0,9678
    -0,0036 (-0,37%)
     
  • EUR/CAD

    1,3143
    -0,0028 (-0,21%)
     

'Palle di Mozart' in crisi, l'azienda austriaca è in bancarotta: "No turismo, no vendite"

·1 minuto per la lettura
(GERMANY OUT) Österreich, Salzburg: Die echten Salzburger Mozartkugeln und Salzburger Mozarttaler von Mirabell. (Photo by Messerschmidt/ullstein bild via Getty Images) (Photo: ullstein bild via Getty Images)
(GERMANY OUT) Österreich, Salzburg: Die echten Salzburger Mozartkugeln und Salzburger Mozarttaler von Mirabell. (Photo by Messerschmidt/ullstein bild via Getty Images) (Photo: ullstein bild via Getty Images)

La crisi economica dovuta alla pandemia non ha risparmiato neppure le ‘Palle di Mozart’, che insieme alla torta Sacher sono il souvenir gastronomico per eccellenza per chi torna da una vacanza in Austria: eppure gli iconici cioccolatini ‘Mozartkugeln’ oggi sono a rischio, almeno nella loro versione originale. Il più famoso produttore dei tradizionali cioccolatini austriaci ha dichiarato infatti bancarotta, dopo il colpo di grazia inferto dalla pandemia. Ora è stata aperta una procedura di fallimento nei confronti della Mirabell, l’azienda produttrice delle ‘Echte Salzburger Mozartkugeln’, dal tribunale regionale di Salisburgo.

I cioccolatini tondi ripieni di marzapane al pistacchio simbolo dell’Austria rischiano quindi di non essere più prodotti dalla Salzburg Schokolade che ha sede a Groedig. A mettere in crisi la società è stata la pandemia di Covid-19, che negli ultimi due anni ha determinato un crollo del flusso di turisti in Austria e di conseguenza anche della vendita di ‘Mozartkugeln’. Il fatto che molti festival ed eventi popolari non si siano svolti durante la pandemia ha ulteriormente contribuito al calo delle vendite.

Il produttore Mirabell ora teme per la sua esistenza: oltre a numerosi altri dolci e specialità, l’azienda di Salisburgo produce il ‘Real Salzburg Mozartkugel’ esclusivamente per l’azienda statunitense Mondelez. Le ‘Mozartkugeln’ sono una palla di marzapane al pistacchio ricoperta di crema gianduia che in seguito viene infilzata con un bastoncino di legno e immersa nel cioccolato fondente per la copertura. La piccola sfera viene confezionata in una lamina color oro con un ritratto del compositore Wolfgang Amadeus Mozart, nato a Salisburgo nel 1756. In Austria ci sono altri produttori di ‘Mozartkugeln’ ma quelli con la lamina dorata e rossa della Mirabell molto probabilmente sono destinati a sparire dagli scaffali di supermercati e negozi.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli