Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.621,72
    -63,95 (-0,26%)
     
  • Dow Jones

    34.429,88
    +34,87 (+0,10%)
     
  • Nasdaq

    11.461,50
    -20,95 (-0,18%)
     
  • Nikkei 225

    27.777,90
    -448,18 (-1,59%)
     
  • Petrolio

    80,34
    -0,88 (-1,08%)
     
  • BTC-EUR

    16.098,81
    -149,20 (-0,92%)
     
  • CMC Crypto 200

    404,33
    +2,91 (+0,72%)
     
  • Oro

    1.811,40
    -3,80 (-0,21%)
     
  • EUR/USD

    1,0531
    +0,0002 (+0,02%)
     
  • S&P 500

    4.071,70
    -4,87 (-0,12%)
     
  • HANG SENG

    18.675,35
    -61,09 (-0,33%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.977,90
    -6,60 (-0,17%)
     
  • EUR/GBP

    0,8576
    -0,0009 (-0,10%)
     
  • EUR/CHF

    0,9871
    +0,0010 (+0,10%)
     
  • EUR/CAD

    1,4193
    +0,0068 (+0,48%)
     

Paola De Micheli porterà avanti la sua candidatura alla segreteria del PD

PD Paola De Micheli
PD Paola De Micheli

Il Partito Democratico sta portando avanti la questione del “dopo Enrico Letta”, una fase importantissima che delineerà il futuro del partito. Tra i membri che hanno portato avanti la loro candidatura alla segreteria del Partito c’è anche Paola De Micheli. già ministra in passato delle Infrastrutture e Trasporti nel Governo Conte bis. La deputata, sentita da TPI, ha dichiarato: “Mi candido alle primarie perché ho le idee, la grinta, l’esperienza e la voglia di cambiare, che credo sia idonea per questo tempo del Pd”. 

PD, Paola De Micheli si candida alla segreteria

De Micheli, nel confermare la sua decisione ha voluto tuttavia precisare che la sua candidatura non sarà “una corsa in solitaria”. Ha quindi precisato: “Questa candidatura è una cosa seria, vera, profonda, sono disponibile come in tutte le cose che fino ad adesso nel bene e nel male ho crcato di fare”. 

“La parità di genere è fondamentale”

Infine Paola De Micheli ha puntato i fari su quello che ha considerato un punto fondamentale ossia la Parità di genere. Di tale questione – ha specificato – dovrà farsene carico Enrico Letta fino al prossimo Congresso e che ha infine definito “non più eludibile”.