Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.124,91
    +319,70 (+1,29%)
     
  • Dow Jones

    35.061,55
    +238,20 (+0,68%)
     
  • Nasdaq

    14.836,99
    +152,39 (+1,04%)
     
  • Nikkei 225

    27.548,00
    +159,80 (+0,58%)
     
  • Petrolio

    72,17
    +0,26 (+0,36%)
     
  • BTC-EUR

    28.586,47
    +649,12 (+2,32%)
     
  • CMC Crypto 200

    786,33
    -7,40 (-0,93%)
     
  • Oro

    1.802,10
    -3,30 (-0,18%)
     
  • EUR/USD

    1,1770
    -0,0003 (-0,02%)
     
  • S&P 500

    4.411,79
    +44,31 (+1,01%)
     
  • HANG SENG

    27.321,98
    -401,86 (-1,45%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.109,10
    +50,05 (+1,23%)
     
  • EUR/GBP

    0,8561
    +0,0014 (+0,17%)
     
  • EUR/CHF

    1,0819
    +0,0002 (+0,02%)
     
  • EUR/CAD

    1,4784
    +0,0003 (+0,02%)
     

Paratici e il cambio di rotta su Fonseca: storia di un rapporto non decollato

·1 minuto per la lettura

Paulo Fonseca sembrava a un passo dalla panchina del Tottenham. Il club inglese, che ora ha Fabio Paratici come nuovo direttore sportivo, aveva avviato le trattative con il tecnico della Roma. Secondo il Corriere dello Sport, le trattative erano già state avviate ad aprile.

Il riferimento cronologico è significativo perché all’epoca Paratici ancora non si era insediato. Erano stati i dirigenti inglesi a contattare il suo entourage, Pochi giorni fa però la svolta con un incontro tra Paratici e Fonseca sul lago di Como.

Paulo Fonseca | Marco Canoniero/Getty Images
Paulo Fonseca | Marco Canoniero/Getty Images

I due avrebbero anche pianificato nel dettaglio le strategie per il futuro del Tottenham, parlando anche del mercato, dei possibili acquisti e cessioni e del futuro di Harry Kane, con il ds che avrebbe rassicurato il tecnico sulla permanenza del centravanti inglese. C'era anche l'accordo per un triennale, con tanto di richiesta di visto già inviata all’ambasciata britannica. Invece è tutto saltato. Ufficialmente il tutto per ragioni fiscali determinate dal Decreto Crescita.

Invece, ufficiosamente, si parla di un cambio di rotta di Paratici per il modulo scelto da Fonseca (il 4-2-3-1 e non la difesa a 3), poi altro dissidio per lo staff, con Paratici che avrebbe voluto imporre un pool di professionisti di diretta emanazione della società. Al termine dell'incontro a Como, Fonseca era l'allenatore del Tottenham. Ma il ds evidentemente non è rimasto convinto al 100% e ha avviato i contatti con Gattuso. Fonseca lo viene a sapere dai giornali, senza neppure una telefonata. E naturalmente non l'ha presa bene.

Segui 90min su Telegram per rimanere aggiornato sul calciomercato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli