Italia markets close in 4 hours 30 minutes
  • FTSE MIB

    24.634,84
    +13,12 (+0,05%)
     
  • Dow Jones

    34.429,88
    +34,88 (+0,10%)
     
  • Nasdaq

    11.461,50
    -20,90 (-0,18%)
     
  • Nikkei 225

    27.820,40
    +42,50 (+0,15%)
     
  • Petrolio

    82,30
    +2,32 (+2,90%)
     
  • BTC-EUR

    16.382,26
    +222,59 (+1,38%)
     
  • CMC Crypto 200

    410,34
    +8,92 (+2,22%)
     
  • Oro

    1.808,20
    -1,40 (-0,08%)
     
  • EUR/USD

    1,0569
    +0,0038 (+0,36%)
     
  • S&P 500

    4.071,70
    -4,87 (-0,12%)
     
  • HANG SENG

    19.518,29
    +842,94 (+4,51%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.968,66
    -9,24 (-0,23%)
     
  • EUR/GBP

    0,8606
    +0,0033 (+0,38%)
     
  • EUR/CHF

    0,9874
    +0,0006 (+0,06%)
     
  • EUR/CAD

    1,4166
    -0,0020 (-0,14%)
     

Parla Sabatini: “Torno presto e mi porto De Rossi”

Getty Images

Walter Sabatini è attualmente ai box del calcio italiano, in attesa di poter tornare in pista per dimostrare, ancora una volta, di amare quello che fa ma anche di saperlo fare piuttosto bene.

Nel suo passato c’è il Palermo, ma l’avventura più recente è quella con la Salernitana.

In un’intervista rilasciata a Dazn ha confessato che proprio l’impresa compiuta con la squadra campana è una delle più grandi soddisfazioni della sua carriera, sottolineando l’importanza di fare le cose all’unisono con calciatori, dirigenza e tifosi. Poi si è sbilanciato sull’attuale campionato: “Credo che il Napoli sia la squadra che giochi meglio e lo fa per merito di Spalletti e della profondità della rosa, il Milan resta una formazione formidabile ma sono convinto che dovrà vedersela proprio con Kvaratskhelia e compagni”. “Tornare all’opera? Spero presto, fa male non lavorare e una cosa la dico: alla prima squadra che mi chiama mi porto Daniele De Rossi come allenatore”.