Italia markets open in 6 hours 2 minutes
  • Dow Jones

    34.393,75
    -85,85 (-0,25%)
     
  • Nasdaq

    14.174,14
    +104,72 (+0,74%)
     
  • Nikkei 225

    29.411,91
    +250,11 (+0,86%)
     
  • EUR/USD

    1,2124
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • BTC-EUR

    33.307,92
    +835,79 (+2,57%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.010,32
    +41,48 (+4,28%)
     
  • HANG SENG

    28.842,13
    +103,23 (+0,36%)
     
  • S&P 500

    4.255,15
    +7,71 (+0,18%)
     

Parte da Bergamo il car sharing elettrico Mobilize gestito dai dealer Renault

·1 minuto per la lettura

Mobilize, una delle nuove business unit create nell’ambito del gruppo Renault per rispondere alle nuove esigenze di mobilità e promuove gli ecosistemi energetici sostenibili, lancia la prima offerta di car sharing 100% elettrico gestito dai concessionari del brand francese. Il servizio sarà operativo al 100% da giugno a Bergamo in partnership con la concessionaria Oberti, con 45 ZOE E-Tech Electric che saranno disponibili nel Comune e nei quattro limitrofi (Lallio, Seriate, Orio al Serio e Brembate). Le istituzioni hanno messo a disposizione 20 stazioni totalmente dedicate al car sharing Mobilize in cui i clienti potranno prelevare e riconsegnare le vetture in qualsiasi ora e giorno della settimana.

Il primo car sharing 100% elettrico Mobilize utilizzerà infatti la formula "Station Based Round Trip", soluzione che si contraddistingue per la necessità di riconsegnare la vettura a fine corsa nella stessa stazione di parcheggio in cui è iniziato il servizio, con il vantaggio di trovare sempre un posto auto disponibile. Grazie anche all’app dedicata il cliente potrà verificare la disponibilità della vettura, il livello di ricarica e prenotare la ZOE E-Tech Electric nella stazione più vicina alle proprie esigenze. Le 45 ZOE saranno costantemente monitorate da personale dedicato per garantire sempre un corretto livello di ricarica della batteria. Inoltre particolare attenzione sarà prestata all’aspetto legato alla sanificazione e pulizia delle vetture, dato il contesto sanitario attuale.