Italia markets closed
  • Dow Jones

    33.870,45
    -266,86 (-0,78%)
     
  • Nasdaq

    13.868,38
    -81,84 (-0,59%)
     
  • Nikkei 225

    29.188,17
    +679,62 (+2,38%)
     
  • EUR/USD

    1,2012
    -0,0027 (-0,23%)
     
  • BTC-EUR

    45.066,85
    -1.766,82 (-3,77%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.266,58
    +23,52 (+1,89%)
     
  • HANG SENG

    28.755,34
    +133,42 (+0,47%)
     
  • S&P 500

    4.145,42
    -28,00 (-0,67%)
     

Partite Iva in Italia, rottamazione cartelle: l'ipotesi

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

Arriva una rottamazione ad hoc per la partite Iva che in Italia nel 2020 hanno registrato una diminuzione del volume d’affari superiore al 33% Lo prevede una bozza del decreto legge sostegno.

La misura, si legge nella relazione illustrativa, consente di ''definire in via agevolata le somme dovute a seguito del controllo automatizzato delle dichiarazioni relative ai periodi di imposta 2017 e 2018". In particolare, la misura interessa i soggetti con partita Iva attiva alla data di entrata in vigore del presente decreto e ''consiste nell’abbattimento delle sanzioni e delle somme aggiuntive richieste con le comunicazioni di irregolarità''. Inoltre, in caso di adesione, ''è previsto il versamento secondo le ordinarie modalità di riscossione delle somme dovute in seguito a controlli automatici''.

''In caso di mancato pagamento, in tutto o in parte, alle prescritte scadenze, delle somme dovute, la definizione non produce effetti e si applicano le ordinarie disposizioni in materia di sanzioni e riscossione'', si avverte nella relazione. In considerazione delle tempistiche necessarie per elaborare le comunicazioni e gestire le proposte di definizione per le annualità interessate, sono prorogati i termini di decadenza per la notifica delle cartelle di pagamento previsti''.