Italia Markets closed

Pasta, uno chef giapponese nuovo campione del mondo

webinfo@adnkronos.com

Penne rigate, salsa al gorgonzola, Sake Junmai Ginjo, ostriche. Sapientemente uniti fra loro, sono stati questi i principali ingredienti a fare dello chef giapponese Keita Yuge il nuovo campione del mondo della pasta 2019 all'ottava edizione del 'Barilla Pasta World Championship', appena conclusosi a Parigi. Il piatto di Keita Yuge ha conquistato grazie alla sua "perfetta sintesi tra dieta mediterranea e tradizione culinaria orientale".  

"Mi sono chiesto -racconta lo chef Keita Yuge- quale fosse il prodotto alimentare giapponese più famoso al mondo: Macha? Tofu? Wagyu? Dashi? Abbiamo così tanti prodotti buoni e speciali, ma oggi è forse il Sake il più popolare, l’immagine più attuale del Giappone a tavola. Le sue materie prime sono riso, acqua e 'Koji' che permette la fermentazione ed è forse l’ingrediente più importante della cultura alimentare giapponese, perché non possiamo fare miso, salsa di soia, mirin e sake senza Koji".  

"Il Koji è quindi il prodotto simbolo della cucina giapponese come la pasta lo è di quella italiana. Per questo ho deciso di utilizzarlo nel mio piatto per il Pasta World Championship e creare le Penne al Gorgonzola del futuro" spiega il maestro Keita Yuge sottolineando i motivi della sua ispirazione.  

 

 

La vittoria di Keita Yuge è stata decretata venerdì sera a Parigi come atto conclusivo del Barilla Pasta World Championship , la competizione che ha visto sfidarsi 14 promesse della cucina mondiale davanti a una platea di oltre 350 ospiti internazionali tra giurati, foodies, media e operatori del settore. Keita Yuge è uno chef dall’approccio multidisciplinare, con una vasta conoscenza della cucina italiana. Il maestro ha sviluppato il suo talento in alcuni dei migliori ristoranti di Parigi (G. Savoy), Tokyo (Chez Inno), Osaka (Quinto Canto) e, recentemente Yokoama (Salone 2007).  

 

 

"Sono orgoglioso di essere il nuovo 'Barilla Master of Pasta', il mio desiderio è trasmettere alle nuove generazioni tutta la conoscenza e la tecnica che ho appreso in questi anni" ha commentato Keita Yuge al momento della premiazione in cui ha ricevuto una scultura originale in bronzo ispirata alla trafila della pasta. Oltre alla competizione, tra i momenti salienti del Pasta World Championship 2019 c'è stato il talk su "Cibo, arte e estetica" ed il live cooking realizzato dalla Chef Amandine Chaignot che ha espresso il meglio dalle nuove Lasagnette Barilla della linea gourmet 'Collezione' pensata per il mercato estero. La gara si è conclusa con un pasta party nella suggestiva cornice del Pavillon Cambon, allestito per l’occasione come una Galleria d’arte.