Italia markets open in 3 hours 23 minutes
  • Dow Jones

    34.137,31
    +316,01 (+0,93%)
     
  • Nasdaq

    13.950,22
    +163,95 (+1,19%)
     
  • Nikkei 225

    29.099,93
    +591,38 (+2,07%)
     
  • EUR/USD

    1,2044
    +0,0004 (+0,04%)
     
  • BTC-EUR

    44.595,32
    -2.438,68 (-5,18%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.239,22
    -23,74 (-1,88%)
     
  • HANG SENG

    28.757,00
    +135,08 (+0,47%)
     
  • S&P 500

    4.173,42
    +38,48 (+0,93%)
     

Patuanelli: bonus ristorazione, a febbraio erogati 78,2 mln euro

Red
·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 10 mar. (askanews) - A febbraio sono stati erogati 78,2 milioni di euro del bonus ristorazione a 12.969 richiedenti, pari all'acconto del 90%, mentre il restante 10% verrà versato entro il 20 marzo. Lo ha detto il ministro delle Politiche agricole, Stefano Patuanelli, rispondendo durante il question time a una domanda sulla erogazione del bonus ristorazione del deputato Giuseppe L'Abbate. "La misura del fondo per la ristorazione aveva l'obiettivo di sostenere da un lato le spese del settore Horeca verso prodotti tipici della nostra terra, prodotti Dop e Igp, e dare la possibilità acquistando quei prodotti di sostenere la filiera agricola. La finalità era buona ma la misura ha avuto qualche inciampo in fase di implementazione", ha ammesso Patuanelli.

Il decreto Mef-Mipaf che stabiliva le modalità di erogazione era stato pubblicato il 6 novembre 2020 in GU: si tratta di contributi a fondo perduto da 1000 a 10.000 euro per acquisti di beni da parte dell'Horeca. "Ci sono state 40000 domande attivate - ha aggiunto Patuanelli - e la procedura prevede un acconto del 90% e poi un saldo del 10% a rendicontazione delle spese avvenute".

Patuanelli, ricordando che il soggetto gestore è Poste italiane, ha poi proseguito: "appena arrivati al ministero abbiamo interlocuito con il soggetto gestore per capire a che punto siamo, in questo momento non siamo andati oltre la moral suasion ma a febbraio 2021 a 12.969 richiedenti è stato versato l'acconto del 90% per un totale di 78.236.000 euro e entro il 20 marzo verrà versato il 10% e si continuano a elaborare le domande che hanno alcune criticità perché incomplete o parziali e necessitano di interlocuzione tra gestore e richiedente".

Patuanelli ha quindi concluso che si tratta di "una misura non immediata ma utile al sistema: stiamo cercando di accelerare con Poste Italiane l'erogazione di questi contributi che sono una boccata di ossigeno per il settore".