Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.744,38
    +215,68 (+0,88%)
     
  • Dow Jones

    34.200,67
    +164,67 (+0,48%)
     
  • Nasdaq

    14.052,34
    +13,54 (+0,10%)
     
  • Nikkei 225

    29.683,37
    +40,67 (+0,14%)
     
  • Petrolio

    63,07
    -0,06 (-0,10%)
     
  • BTC-EUR

    46.854,94
    -4.713,97 (-9,14%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.398,97
    +7,26 (+0,52%)
     
  • Oro

    1.777,30
    -2,90 (-0,16%)
     
  • EUR/USD

    1,1980
    +0,0004 (+0,04%)
     
  • S&P 500

    4.185,47
    +15,05 (+0,36%)
     
  • HANG SENG

    28.969,71
    +176,61 (+0,61%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.032,99
    +39,56 (+0,99%)
     
  • EUR/GBP

    0,8654
    -0,0029 (-0,33%)
     
  • EUR/CHF

    1,1010
    -0,0023 (-0,21%)
     
  • EUR/CAD

    1,4973
    -0,0037 (-0,25%)
     

Pausa nelle ampie rotazioni nelle posizioni/strategie

Bruno Chastonay
·3 minuto per la lettura

Non ci sono grandi novità, e i temi in focus restano su inflazione, seppur senza dati particolari a confermare queste elevate aspettative. I prezzi al consumo USA hanno confermato attese, il dato core sotto previsto, riducendo i timori di inflazione. Si guarda quindi alle ASTE USA, ieri il 3anni robusto, oggi vedremo il 10anni, con importi record, e cui seguiranno le riunioni delle Banche Centrali, con ECB domani 11marzo, poi la FED-USA il 17, la BoE-UK il 18, e la BoJ-GIAPP il 19, senza cambiamenti previsti per i TASSI, ma con un occhio ai COMMENTI. Fase di consolidamento per YIELDS, dopo i recenti balzi, come pure per il DOLLARO dopo il suo recente rialzo, e per il CHF dopo il calo marcato. questo ha permesso un recupero degli INDICI, degli EMERGENTI, del settore TECNOLOGICO/NASDAQ dopo le dure prove recenti, e in vista delle elevate SCADENZE derivati di marzo/1.trimestre. il mio TARGET 10anni Treasury USA intatto per 2.0pc entro fine anno. Sul fronte POLITICO, in aumento le tensioni in EU, entro i vari Stati, con discordanze e guerra per il VACCINO, e rinnovate tensioni post BREXIT sul trattato finanziario e commerciale in corso entro UK ed EU. pure nel Medio Oriente si stanno riposizionando le basi per i prossimi conflitti. Quindi i maggiori fattori a FRENO RIPRESA vengono dai DAZI, SANZIONI, rialzo YIELDS, PANDEMIA con tutte le sue limitazioni e chiusure delle attività, e del rialzo PETROLIO, costi TRASPORTO, mancanza di CONTAINERS, CHIPS. A favore ci sono i vari STIMOLI, acquisti assets QE, azioni dirette dei Governi, AIUTI e FINANZIAMENTI, in aumento su scia delle necessità / deterioramento dal dilagare del VIRUS. Nulla di nuovo, ma giusto a dimostrare che abbiamo degli eccessi di ottimismo sempre presenti, elevate speranze, e tutti posizionati in vista della prossima RIPRESA globale, con pure i COMMENTI ufficiali di Governi, Banche Centrali, OECD, e vari. Gli INTERVENTI a freno del rialzo YIELDS restano presenti, diretti o verbali, da varie banche centrali.

I DATI economici hanno poco valore, in quanto sempre molto DISTORTI dagli interventi, pandemia, e le chiusure attuali della 2 e 3 ondata in corso, non sono ancora contemplati. Nel frattempo la tanto guardata ripresa CINA risulta in rallentamento, e permangono i timori sui crediti, prestiti, a pesare sui METALLI. Quello delle COMMODITY, metalli e agricoltura, commestibili, diventato un settore molto guardato, con molto ritardo rispetto ai movimenti in ampio rialzo che si erano delineati, dagli acquisti cinesi, e ora a soffrire di smaltimento posizioni, eccesso di rialzi vari. OGGI fase consolidamento YIELDS, SPREAD. Meglio settore TEC USA-Nasdaq, a dare sostegno INDICI, rialzo ASIA da min2 settimane, CINA stabile, misto EU, bene telefonia, recupero banche, petroliferi, cedono industriali, lusso. COMMODITY, METALLI correttivi, ORO, ARG recupero, PETROLIO resta sostenuto. Sulle VALUTE leggero calo DOLLARO sostiene EURO, EMERGENTI, URSS, EST-Eu, ASIA, YUAN, TURK, NORDICHE, ANGLO e GBP. Stabili LATAM, sotto tono ARG, BRAS, calo SING. Stabile CHF/cross, YEN. Dai CHARTS trend DOLLARO resta positivo medio termine, fase correttiva in atto nel breve, con recupero EURO/DOLL tecnico, target 1.1980. Consolidamento per CHF/cross ulteriore. Trend rialzo PETROLIO e canale rialzista medio termine intatto. INDICI trend resta positivo, overbought nel breve. YIELDS consolidamento correttivo breve.

Autore: Bruno Chastonay Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online