Italia markets open in 1 hour 17 minutes
  • Dow Jones

    33.677,27
    -68,13 (-0,20%)
     
  • Nasdaq

    13.996,10
    +146,10 (+1,05%)
     
  • Nikkei 225

    29.647,63
    +108,93 (+0,37%)
     
  • EUR/USD

    1,1966
    +0,0011 (+0,10%)
     
  • BTC-EUR

    53.810,70
    +2.941,02 (+5,78%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.390,96
    +96,97 (+7,49%)
     
  • HANG SENG

    28.908,60
    +411,35 (+1,44%)
     
  • S&P 500

    4.141,59
    +13,60 (+0,33%)
     

PayPal, gli utenti possono ora comprare con Criptovalute

Fabio Carbone
·3 minuto per la lettura

Se non è questa notizia una svolta, allora quale? Il grande processore dei pagamenti PayPal Holdings Inc. (PYPL), dopo avere abilitato l’acquisto di bitcoin ed altre criptovalute nell’ottobre del 2020 per gli utenti dello Stato di New York, ora abilita gli utenti statunitensi a pagare merci e servizi in criptovaluta.

Presto i milioni di commercianti, professionisti e imprese che in tutto il mondo usano il servizio di pagamento potranno catalizzare una nuova ricchezza, quella posseduta in criptovaluta dai loro clienti.

PayPal con le criptovalute apre ai commercianti

Per ora solo gli utenti statunitensi potranno presto usare le criptovalute che posseggono per pagare i beni e i servizi offerti dai milioni di commercianti che usano il servizio in tutto il mondo.

Si tratta ad ogni modo di una grande apertura, perché mentre solo i consumer statunitensi sono abilitati, i commercianti possono invece provenire da qualsiasi parte del mondo. Così ha spiegato Reuters che ha potuto parlare della novità con la compagnia.

Un primo passo, significativo

Come funziona il processo? I consumer con un account PayPal che posseggono bitcoin (BTC), ether (ETH), bitcoin cash (BCH) è litecoin (LTC) sul wallet digitale di PayPal, possono convertire tali criptovalute in valuta fiat e fare acquisti presso le compagnie.

Si tratta quindi di un primo passo, PayPal non sta consentendo l’acquisto diretto con le criptovalute, ma indirettamente attraverso una conversione: crypto-fiat.

Quando sarà disponibile?

Reuters riporta che i 29 milioni di merchant della piattaforma potranno usufruire di questa opportunità entro i prossimi mesi.

“Questa è la prima volta che puoi usare le criptovalute allo stesso modo di una carta di credito o di debito all’interno del tuo portafoglio PayPal”, ha riferito a Reuters il presidente e CEO del processore di pagamenti, Dan Schulman.

Perché non l’acquisto diretto?

PayPal, almeno per ora, non sembra orientato verso l’abilitazione degli acquisti diretti con criptovaluta, ma solo mediato da uno scambio crypto-fiat.

Il motivo lo spiega il CEO di PayPal a Reuters, l’obiettivo è di evitare che il commerciante debba assumersi il rischio dell’elevata volatilità dei prezzi delle criptovalute. Quindi questi riceverà il compenso, per il bene o servizio venduto, direttamente nella valuta locale e non dovrà occuparsi di scambiarla in un secondo momento.

La scelta di Tesla di accettare bitcoin va in un’altra direzione

Tesla (TLSA) ha invece scelto di accettare pagamenti in bitcoin per l’acquisto delle sue auto e di tutti i prodotti sviluppati come contorno per le sue auto elettriche.

Una scelta diversa, che consente al possessore di BTC (magari nel suo wallet personale) di inviare la criptovaluta a Tesla e di ricevere, da lì a pochi mesi, la sua auto elettrica.

Questa opzione è indubbiamente per Tesla un rischio aggiuntivo dovuto all’elevata volatilità dell’asset, ma l’obiettivo della società quotata al Nasdaq è diverso. Tesla scommette sulla criptovaluta e crede che in futuro varrà molto di più. Consideriamola una strategia indiretta o aggiuntiva per raccogliere bitcoin da detenere nel suo portafoglio finanziario.

120 mila USD in bitcoin ricevuti oggi da un cliente che acquista una Model S, potrebbero valere il doppio o più nei prossimi anni. Ecco perché Tesla accetta pagamenti in BTC e potrebbe non cambiarli in valuta fiat.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: