Italia Markets close in 3 hrs 30 mins

Pensioni, 6,4 milioni di pensionati ricevono meno di 1.000 euro

Fgl

Roma, 12 feb. (askanews) - Sono circa 6,4 milioni i pensionati che ricevono prestazioni pensionistiche sotto i mille euro circa il 40% del totale. Mentre i singoli assegni sotto i mille euro sono circa 14,9 milioni, pari al 65,4% delle prestazioni in pagamento. Questo perchè in media, ogni pensionato percepisce 1,424 assegni, quasi una pensione e mezza ciascuno.

E' quanto emerge dai dati 2018 raccolti dal Casellario Centrale dei pensionati INPS ed elaborati dal Centro Studi e Ricerche Itinerari Previdenziali nel Settimo Rapporto sul Bilancio del Sistema Previdenziale italiano.

Nel dettaglio, nel 2018 il 67,2% dei pensionati percepisce 1 prestazione, il 24,8% dei pensionati percepisce 2 prestazioni, il 6,7% 3 prestazioni e l'1,3% 4 o più prestazioni.

Nel 2018 su un totale di 22.785.711 prestazioni erogate, quelle di importo fino a una volta il minimo (507,42 euro mensili) sono poco meno di 7,9 milioni, ma i pensionati che poi ricevono effettivamente un reddito pensionistico fino a una volta il minimo sono circa 2,3 milioni su 16 milioni di pensionati totali. Anche alla successiva classe di importo (da 507,43 euro a 1.014,84 euro lordi mensili) appartengono circa 6,99 milioni di prestazioni, ma ne beneficiano solo 4,15 milioni di pensionati.

"È certamente vero che le singole prestazioni sotto i mille euro sono circa 14,9 milioni, pari al 65,4% delle pensioni in pagamento, ma i pensionati che le ricevono - spiega il Professor Alberto Brambilla, Presidente del Centro Studi e Ricerche Itinerari Previdenziali - sono circa 6,4 milioni, ovvero il 40,8% del totale pensionati, peraltro quasi tutti con pensioni in tutto o in parte assistenziali, ossia senza contribuzione o integrate al minimo. Si tratta quindi di soggetti che nella loro vita attiva hanno versato pochi o zero contributi (e parallelamente poche o nessuna imposta) e che sono a carico della collettività".