Italia markets open in 7 hours 29 minutes

Pensioni, Cisl: flessibilità uscita priorità sociale ed economica

Vis

Roma, 10 feb. (askanews) - "Il tema di una nuova e più equa flessibilità in uscita è una priorità sociale ed economica". E' quanto ha affermato il segretario generale aggiunto della Cisl, Luigi Sbarra, al tavolo di confronto sulle nuove regole previdenziali al ministero del Lavoro. "Bisogna ridefinire criteri più equi di calcolo e di accesso sia fra le generazioni che fra i generi - ha detto - restituendo ai lavoratori regole certe e stabili almeno per un decennio. Occorre consentire alla persone di andare in pensione a partire da 62 anni. Non deve essere l'ennesima norma sperimentale perché il sistema ha bisogno di certezze e di strutturalità".

Secondo Sbarra "il nuovo meccanismo deve prevedere che al crescere dell'età diminuisca il numero di contributi. Non ammettiamo scambi sul ricalcolo contributivo: si tratterebbe di un drenaggio sociale insostenibile per milioni di lavoratori e famiglie. Per il sindacato bisogna affermare il principio che 41 anni di contributi a prescindere dall'età bastino per godersi il diritto alla pensione".

(Segue)