Italia markets close in 6 hours 25 minutes
  • FTSE MIB

    24.726,23
    -18,15 (-0,07%)
     
  • Dow Jones

    34.200,67
    +164,67 (+0,48%)
     
  • Nasdaq

    14.052,34
    +13,54 (+0,10%)
     
  • Nikkei 225

    29.685,37
    +2,00 (+0,01%)
     
  • Petrolio

    63,11
    -0,02 (-0,03%)
     
  • BTC-EUR

    47.382,31
    -774,30 (-1,61%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.293,99
    -97,72 (-7,02%)
     
  • Oro

    1.787,90
    +7,70 (+0,43%)
     
  • EUR/USD

    1,2032
    +0,0052 (+0,43%)
     
  • S&P 500

    4.185,47
    +15,05 (+0,36%)
     
  • HANG SENG

    29.106,15
    +136,44 (+0,47%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.038,72
    +5,73 (+0,14%)
     
  • EUR/GBP

    0,8666
    +0,0011 (+0,13%)
     
  • EUR/CHF

    1,1001
    -0,0021 (-0,19%)
     
  • EUR/CAD

    1,5009
    +0,0024 (+0,16%)
     

Pensioni: l'assegno è in media 1.271 euro, uomini prendono quasi il doppio delle donne

Valeria Panigada
·1 minuto per la lettura

L’importo medio mensile della pensione di vecchiaia è di 1.271,04 euro e presenta il valore più elevato nel settentrione con 1.338,24 euro. Gli uomini percepiscono pensioni mediamente più elevate rispetto alle donne, arrivando ad essere quasi il doppio (+87,9%) nel settentrione per la categoria vecchiaia. E' ciò che emerge dall'ultimo rapporto Inps, diffuso oggi. Guardando l'assegno pensionistico nel dettaglio, il 59,6% delle pensioni ha un importo inferiore a 750,00 euro. Questa percentuale, che per le donne raggiunge il 72,6%, costituisce solo una misura indicativa della “povertà”, precisa l'Inps, per il fatto che molti pensionati sono titolari di più prestazioni pensionistiche o comunque di altri redditi. Delle 10.608.976 pensioni con importo inferiore a 750 euro, solo il 43% beneficia di prestazioni legate a requisiti reddituali bassi, quali integrazione al minimo, maggiorazioni sociali, pensioni e assegni sociali e pensioni di invalidità civile. In questo contesto il divario tra i due sessi è accentuato. Infatti per gli uomini la percentuale di prestazioni con importo inferiore a 750 euro scende al 36,8% e se si analizza la situazione della categoria vecchiaia, si osserva che questa percentuale scende al 21,2% e di queste solo il 19,9% è costituito da pensioni in possesso dei requisiti a sostegno del reddito. Sempre per gli uomini, si osserva che oltre un terzo delle pensioni di vecchiaia è di importo compreso fra 1.500 e 3.000 euro.