Italia markets open in 1 hour 3 minutes
  • Dow Jones

    28.210,82
    -97,97 (-0,35%)
     
  • Nasdaq

    11.484,69
    -31,80 (-0,28%)
     
  • Nikkei 225

    23.504,32
    -135,14 (-0,57%)
     
  • EUR/USD

    1,1850
    -0,0017 (-0,14%)
     
  • BTC-EUR

    10.776,63
    +1.447,22 (+15,51%)
     
  • CMC Crypto 200

    256,15
    +11,26 (+4,60%)
     
  • HANG SENG

    24.782,07
    +27,65 (+0,11%)
     
  • S&P 500

    3.435,56
    -7,56 (-0,22%)
     

Pensioni, quattordicesima: chi deve restituire i soldi

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

Via al recupero della quattordicesima percepita da chi non aveva diritto. Sul sito dell'Inps, si legge che "a gennaio e febbraio 2020, sulla base del reddito 2017 consolidato, sono state effettuate le verifiche relative alla quattordicesima erogata nel 2017 e nel 2018. All’esito di tale lavorazione, in presenza di indebiti, sono state inviate le relative comunicazioni informando i pensionati che il recupero sarebbe stato effettuato dal rateo di pensione di aprile 2020".

"A seguito degli eventi Covid, l’INPS ha sospeso l’effettivo avvio del recupero posticipandolo al mese di ottobre 2020", spiega l'istituto. "Parallelamente, in occasione del pagamento della quattordicesima sulle rate di pensione di luglio e di settembre 2020, si è provveduto, laddove possibile, a effettuare la compensazione totale o parziale tra il debito sospeso e l’importo della quattordicesima da erogare. A partire dal mese di ottobre 2020 si procederà, quindi, a recuperare gli importi indebiti che non sono stati oggetto di tale compensazione. Il recupero verrà effettuato con trattenuta su pensione in 24 rate mensili".