Italia markets closed
  • Dow Jones

    30.303,17
    -633,83 (-2,05%)
     
  • Nasdaq

    13.270,60
    -355,47 (-2,61%)
     
  • Nikkei 225

    28.635,21
    +89,01 (+0,31%)
     
  • EUR/USD

    1,2118
    -0,0050 (-0,41%)
     
  • BTC-EUR

    25.395,76
    -1.446,17 (-5,39%)
     
  • CMC Crypto 200

    617,58
    -22,34 (-3,49%)
     
  • HANG SENG

    29.297,53
    -93,77 (-0,32%)
     
  • S&P 500

    3.750,77
    -98,85 (-2,57%)
     

Per BlackRock il 2021 inizia con azioni Usa, emergenti e Btp

Virgilio Chelli
·4 minuto per la lettura
Per BlackRock il 2021 inizia con azioni Usa, emergenti e Btp
Per BlackRock il 2021 inizia con azioni Usa, emergenti e Btp

La grande casa d'investimento spiega quali sono state le tre lezioni che abbiamo imparato nel 2020 e volge lo sguardo all'asset allocation del nuovo anno

Il 2020 è stato sicuramente un anno straordinario per i mercati finanziari, segnato prima dallo shock da Covid con il conseguente sbandamento, seguito da un rally degli asset a rischio proseguito per tutto il resto dell’anno. Proprio questo poderoso rally rappresenta la lezione più importante e non ancora pienamente apprezzata dagli investitori, perchè è stato la conseguenza di una rivoluzione della politica monetaria in risposta alla crisi da pandemia che ha costituito il cuore della performance messa poi a segno dagli asset a rischio. Lo shock iniziale da Covid ha fatto scattare a marzo un’ondata di vendite, ma è stato subito abbastanza chiaro che il danno che sarebbe stato inflitto alle economie sarebbe stato frazionale di quello seguito alla crisi finanziaria globale del 2008.

RISPOSTA STRAORDINARIA ALLA SHOCK

È l’analisi proposta dal commento settimanale di mercato del BlackRock Investment Institute, che già all’inizio della crisi aveva visto lo shock da pandemia più come un evento paragonabile a una catastrofe naturale su larga scala che sarebbe stato seguito da una pronta ripartenza delle economie, a condizione che le politiche monetarie e fiscali fornissero il "ponte" necessario a superare la fase più acuta. E la risposta delle politiche non solo c’è stata, ma è stata straordinaria, tanto da indurre la stessa BlackRock ad aumentare la propria esposizione all’azionario.

IL VACCINO FARÀ DA PONTE

Su un orizzonte tattico, BlackRock ha deciso di privilegiare il credito e di preferire gli asset di qualità, mantenendo una propensione moderata al rischio sul resto del 2020. Ma la rivoluzione in corso delle politiche ha anche determinato una revisione al rialzo dell’outlook globale per il 2021, ritenendo che il supporto monetario e fiscale in atto aiuterà a prevenire un deterioramento delle condizioni economiche, mentre l’arrivo del vaccino farà da "ponte" per l’approdo all’economia della post-pandemia.

RIVOLUZIONE DELLE POLITICHE

Un elemento chiave della rivoluzione delle politiche fiscali e monetarie è secondo BlackRock il fatto che I tassi nominali resteranno sostanzialmente indifferenti a un’inflazione più elevata, in uno scenario definito "Il nuovo nominale" dalla stessa BlackRock nel suo outlook per il 2021, in cui si aspetta che i rendimenti nominali vengano compressi dalle banche centrali, ora diventate disponibili a tollerare anche un’inflazione oltre i target pur di dare spazio di ripresa all’economia. Il risultato secondo BlackRock è un mix di maggior crescita e tassi in declino, una combinazione ancora non abbastanza apprezzata dai mercati ma con il potenziale di supportare gli asset a rischio, sostenuti anche dalla prospettiva di una vasta campagna di vaccinazioni. A beneficiare maggiormente di questa ripresa dovuta al vaccino saranno soprattutto i Paesi emergenti.

IMPORTANZA DEI TREND STRUTTURALI

Oltre alla rivoluzione delle politiche, la seconda lezione che il 2020 lascia in eredità ai mercati è l’importanza dei trend strutturali di lungo termine come driver della performance degli asset. BlackRock fa l’esempio del focus sulla sostenibilità, rafforzato proprio dalla pandemia, l’accelerazione dell’e-commerce a spese dei canali tradizionali e la sovraperformance dei titoli Tech che cavalcano i trend di lungo termine. Di qui la preferenza per un posizionamento di portafoglio "a bilanciere" nei prossimi 6-12 mesi: su un’estremità asset di qualità come tech e healthcare, sull’altra esposizione ciclica selettiva. BlackRock mantiene comunque una preferenza sullo stile di investimento centrato sulla qualità, che ha ripagato bene nel 2020, mentre vede lo stile tradizionale “value” penalizzato da fattori strutturali che si sono esacerbati con la pandemia e che potrebbero limitarne l’upside anche in caso di rapida ripresa economica.

SCELTE PAGANTI, ANCHE PER IL 2021

Terza e ultima lezione, l’importanza di essere selettivi sull’esposizione ciclica, vista a metà anno come promettente ma poi rivelatasi meno pagante delle attese, mentre sono state ripagate le scelte di sovrappesare il credito High Yield e il fattore qualità. BlackRock è anche tornata a un posizionamento neutrale sul debito emergente e positivo sull’azionario emergente. Alla fine la scelta di farsi guidare dalla natura particolare dello shock da pandemia e dalla rivoluzione delle politiche è stata pagante nel 2020, con quest’ultima che resta un punto fermo nelle scelte di investimento per l’anno appena iniziato. Inoltre, BlackRock nei prossimi 6-12 mesi ha intenzione di ridurre l'esposizione sull'azionario europeo (appesantito dalla forte presenza di finanziari che risentiranno dei tassi bassi) e aumentare, invece, l'esposizione su Wall Street con healthcare e tech in primo piano. Invariata, inoltre, la posizione di sovrappeso sulle obbligazioni governative dei Paesi periferici dell'area Euro, compresi i Btp italiani.