Italia markets close in 35 minutes
  • FTSE MIB

    23.065,77
    +19,00 (+0,08%)
     
  • Dow Jones

    31.229,93
    -40,16 (-0,13%)
     
  • Nasdaq

    12.939,48
    -58,27 (-0,45%)
     
  • Nikkei 225

    28.930,11
    -628,99 (-2,13%)
     
  • Petrolio

    63,27
    +1,99 (+3,25%)
     
  • BTC-EUR

    41.280,63
    -1.329,18 (-3,12%)
     
  • CMC Crypto 200

    996,06
    +8,85 (+0,90%)
     
  • Oro

    1.718,00
    +2,20 (+0,13%)
     
  • EUR/USD

    1,2032
    -0,0035 (-0,29%)
     
  • S&P 500

    3.813,30
    -6,42 (-0,17%)
     
  • HANG SENG

    29.236,79
    -643,63 (-2,15%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.704,39
    -8,39 (-0,23%)
     
  • EUR/GBP

    0,8601
    -0,0044 (-0,51%)
     
  • EUR/CHF

    1,1135
    +0,0041 (+0,37%)
     
  • EUR/CAD

    1,5187
    -0,0075 (-0,49%)
     

Per Italia Viva sarà il Pd a far saltare Conte

Gabriella Cerami
·Politics reporter, L'Huffington post
·2 minuto per la lettura
(Photo: Mondadori Portfolio via Getty Images)
(Photo: Mondadori Portfolio via Getty Images)

La speranza, anzi quasi la convinzione, che alla fine sarà il Partito democratico a scaricare Giuseppe Conte. Italia Viva fa il suo gioco e in ambienti renziani sono sempre più sicuri che i ‘Responsabili’, nonostante la nascita del nuovo gruppo al Senato, non regaleranno numeri tali da poter dare il via libera al governo Conte ter. Quindi Renzi si sente centrale e disputa questa partita provando a sparigliare le carte e soprattutto a spaccare i due partiti ex alleati.

Dall’ex ministro Teresa Bellanova viene fatto il nome di Luigi Di Maio come futuro premier. Il Movimento 5 Stelle intravede la trappola: “Siamo compatti intorno alla figura di Giuseppe Conte ma è evidente che, da fuori, qualcuno sta cercando di dividerci”. Poco più tardi Maria Elena Boschi propone Paolo Gentiloni, l’ex premier che sostituì Renzi quando si dimise dopo essere stato sconfitto al referendum costituzionale. Questa volta è il Pd a fiutare l’inganno: “Dopo aver aperto una crisi al buio in piena pandemia, ora Italia Viva prova a destabilizzare i partiti della maggioranza con la Bellanova che candida Di Maio a Palazzo Chigi e la Boschi che propone Gentiloni. Nel frattempo dicono pure di non porre nessun veto su Conte. Quanto dobbiamo aspettare ancora perché Italia Viva la smetta di giocare per cominciare seriamente a pensare all’Italia?”.

Ma come dice un parlamentare Iv: “Per una settimana hanno gettato fango su di noi, e adesso invece ci divertiamo”. Forte del fatto che Conte stenta a trovare i numeri in Senato che gli permetterebbero di andare avanti. Per questo i renziani continuano a tenere le carte coperte e non si sbilanciano: “Se Mattarella dovesse chiedere se siamo disposti a un Conte Ter? Risponderemo che a qualunque presidente del Consiglio presenteremo le nostre richieste”, spiega Ettore Rosato.

Quindi Renzi in una diretta Facebook attacca Conte accusan...

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.