Italia markets open in 7 hours 6 minutes
  • Dow Jones

    34.021,45
    +433,79 (+1,29%)
     
  • Nasdaq

    13.124,99
    +93,31 (+0,72%)
     
  • Nikkei 225

    27.448,01
    -699,50 (-2,49%)
     
  • EUR/USD

    1,2080
    -0,0004 (-0,04%)
     
  • BTC-EUR

    41.068,34
    -1.243,54 (-2,94%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.340,15
    -47,76 (-3,44%)
     
  • HANG SENG

    27.718,67
    -512,37 (-1,81%)
     
  • S&P 500

    4.112,50
    +49,46 (+1,22%)
     

Per listini europei prima seduta di maggio attesa in rialzo, Borsa Londra chiusa per festività

Daniela La Cava
·1 minuto per la lettura

I listini europei si preparano ad aprire in rialzo la prima seduta del mese di maggio, senza però il faro di Londra che oggi resterà chiusa per festività. Nonostante la debole chiusura di venerdì scorso di Wall Street, l'indice S&P500 ha registrato il suo terzo mese consecutivo di guadagni ad aprile. E oggi i future americani si mostrano rialzisti, con riflessi anche i suoi future sui principali indici europei. Intanto lato macro sono giunte positive indicazioni stamattina dalla Germania. Balzo a sorpresa a marzo delle vendite al dettaglio che hanno mostrato un rialzo dell'11% su base annua contro il -6,6% della passata lettura e il -0,3% indicato dal mercato. Su base mensile il dato ha registrato una crescita del 7,7% rispetto al +2,7% della precedente rilevazione e al +3% degli analisti. Nel corso della seduta si guarda al Pmi manifatturiero in Italia per il mese di aprile e allo stesso dato per la zona euro (si tratta della lettura finale). Nel pomeriggio si volge lo sguardo negli Usa per l'indice Ism manifatturiero e il discorso del presidente della Fed, Jerome Powell. Tagliare il debito pubblico non è una soluzione. A dirlo Luis De Guindos, vicepresidente della Bce, che ribadisce il no della banca centrale europea all'ipotesi cancellazione debito. "Sarebbe non soltanto una violazione del Trattato, e dunque inaccettabile per la Bce, ma anche un errore economico", spiega l'esponente Bce in un'intervista a Repubblica.