Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.965,63
    -127,47 (-0,55%)
     
  • Dow Jones

    31.496,30
    +572,16 (+1,85%)
     
  • Nasdaq

    12.920,15
    +196,68 (+1,55%)
     
  • Nikkei 225

    28.864,32
    -65,78 (-0,23%)
     
  • Petrolio

    66,28
    +2,45 (+3,84%)
     
  • BTC-EUR

    41.087,22
    -414,66 (-1,00%)
     
  • CMC Crypto 200

    982,93
    +39,75 (+4,21%)
     
  • Oro

    1.698,20
    -2,50 (-0,15%)
     
  • EUR/USD

    1,1916
    -0,0063 (-0,52%)
     
  • S&P 500

    3.841,94
    +73,47 (+1,95%)
     
  • HANG SENG

    29.098,29
    -138,50 (-0,47%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.669,54
    -35,31 (-0,95%)
     
  • EUR/GBP

    0,8612
    -0,0004 (-0,05%)
     
  • EUR/CHF

    1,1085
    -0,0036 (-0,32%)
     
  • EUR/CAD

    1,5068
    -0,0094 (-0,62%)
     

Per ogni dose somministrata andranno 6 euro ai farmacisti

·1 minuto per la lettura
vaccino covid in farmacia lombardia
vaccino covid in farmacia lombardia

La Regione Lombardia ha trovato l’accordo con Federfarma Lombardia, Assofarm Conservizi Lombardia e federazione regionale ordini dei farmacisti e, non appena il piano nazionale lo consentirà, verrà dato il via alla somministrazione dei vaccini covid anche nelle farmacie del territorio. Ad annuncialo è stato la vice presidente e assessore al Welfare Letizia Moratti, promotrice dell’iniziativa.

Lombardia, il vaccino covid anche in farmacia

La Moratti ha così commentato l’accordo: “Sappiamo quanto è importante oggi il ruolo che le farmacie svolgono nella nostra regione e anche nel nostro Paese”. “Si tratta – ha proseguito – di realtà sempre più aggiornate e performanti. Per questo motivo la Regione ha ritenuto che possano svolgere un efficace ruolo in prima linea come altre realtà sanitarie, somministrando nelle loro sedi i vaccini anti Covid”. La volontà è molto chiara: accelerare quanto più possibile le somministrazioni e permettere alla Regione di tornare quanto prima ad un contesto di normalità. In tale ottica la stessa assessore al Welfare aveva chiuso nelle giornate precedenti l’accordo con i medici di base per le vaccinazioni covid anche nei lori studi.

Da una nota della Regione Lombardia si apprende inoltre che l’ente regionale riconoscerà alle farmacie 6 euro per ogni singola dose somministrata. “L’accordo – chiarisce la nota – prevede la fornitura di dosi vaccinali alle farmacie da parte delle Ats o Asst e la successiva somministrazione nelle farmacie aperte al pubblico sotto la supervisione di medici, assistiti se necessario, da infermieri o da personale sanitario opportunamente formato”.