Italia markets open in 4 hours 35 minutes
  • Dow Jones

    33.823,45
    -210,22 (-0,62%)
     
  • Nasdaq

    14.161,35
    +121,67 (+0,87%)
     
  • Nikkei 225

    29.107,08
    +88,75 (+0,31%)
     
  • EUR/USD

    1,1918
    +0,0007 (+0,06%)
     
  • BTC-EUR

    31.285,26
    -1.488,47 (-4,54%)
     
  • CMC Crypto 200

    926,48
    -43,39 (-4,47%)
     
  • HANG SENG

    28.766,83
    +208,24 (+0,73%)
     
  • S&P 500

    4.221,86
    -1,84 (-0,04%)
     

Per quale squadra tifano (o tifavano) i protagonisti del Giro d'Italia

·6 minuto per la lettura

Prende il via oggi l'edizione 2021 del Giro d'Italia, con la breve cronometro di Torino come consueta "passerella" iniziale, prima che la competizione per la maglia rosa entri nel vivo con le salite, quest'anno più che mai, come protagoniste assolute.

Le connessioni tra calcio e ciclismo sono spesso evidenti e sotto gli occhi di tutti, riscontrabili innanzitutto nella natura nazionalpopolare e diffusa su larga scala di due passioni che animano da sempre l'Italia ma anche nel manifesto debole per il ciclismo da parte di protagonisti del mondo del pallone, allenatori in primis.

Al contempo però, come ovvio che sia, non mancano ciclisti legati in particolare a una squadra di calcio, tifosi sfegatati o altri più "tiepidi" sia nel presente che nel passato. Ecco dunque in rassegna la fede calcistica dei protagonisti di ieri e di oggi del Giro d'Italia, restando sui ciclisti italiani:

1. Vincenzo Nibali - Milan

Vincenzo Nibali | GIUSEPPE CACACE/Getty Images
Vincenzo Nibali | GIUSEPPE CACACE/Getty Images

Ha fatto di tutto per esserci e ritiene un successo già la possibilità di partecipare al giro numero 104. Ovviamente darà il massimo anche per onorare questa nuova partecipazione che tante volte lo ha visto protagonista, con due successi (2013 e 2016): Nibali, al di là dei successi ottenuti nel ciclismo, non ha mai nascosto la fede per i colori del Milan.

2. Diego Ulissi - Juventus

Diego Ulissi | Robertus Pudyanto/Getty Images
Diego Ulissi | Robertus Pudyanto/Getty Images

Il tifo per la Juventus è una questione di famiglia per Diego Ulissi, ormai un veterano del Giro, una grande fede bianconera, quella del ciclista cecinese, dimostrata anche da un tatuaggio in comune con Marchisio (Impossibile...is nothing).

3. Elia Viviani - Hellas Verona

Elia Viviani | Peter Mundy/Getty Images
Elia Viviani | Peter Mundy/Getty Images

Legame molto forte quello con la sua Verona, l'Hellas stesso tenne a congratularsi con Viviani quando quest'ultimò divenne campione italiano di ciclismo su strada nel 2018. In mezzo a tanti ciclisti con una fede per le big, dunque, ecco un outsider.

4. Giovanni Visconti - Milan

Giovanni Visconti | JOHANN GRODER/Getty Images
Giovanni Visconti | JOHANN GRODER/Getty Images

L'esperienza e gli anni sulle spalle non sembrano turbare Visconti che, dal canto proprio, ha sottolineato di voler essere un po' come Ibrahimovic al Milan, in barba alla carte d'identità. E il riferimento a Ibra non è casuale: Visconti tifa infatti per il Milan.

5. Filippo Pozzato - Milan

Pozzato alla Lampre | John Berry/Getty Images
Pozzato alla Lampre | John Berry/Getty Images

Protagonista del Giro d'Italia dal 2005 al 2017 l'ex ciclista, ritiratosi nel 2018, non ha mai nascosto la fede per i rossoneri: non si tratta di un tifoso occasionale ma di un vero appassionato che, quando possibile, non ha mancato di seguire la squadra a San Siro nei match più importanti.

6. Ivan Basso - Milan

Ivan Basso | Bryn Lennon/Getty Images
Ivan Basso | Bryn Lennon/Getty Images

Anche Ivan Basso appartiene alla folta schiera di tifosi del Milan, il vincitore del Giro nel 2006 e nel 2010 (così come Pozzato) è un vero patito dei colori rossoneri e non si tira indietro quando si tratta di parlare dell'attualità milanista. Si è innamorato del Diavolo ai tempi di Gullit e Van Basten, incantato da quel Milan capace di fare la storia.

7. Michele Scarponi - Inter

Michele Scarponi | AFP/Getty Images
Michele Scarponi | AFP/Getty Images

Un protagonista del ciclismo italiano, un grande scalatore, scomparso tragicamente nel 2017 durante un allenamento. Scarponi, protagonista del giro nel 2011 e gregario di lusso per Nibali successivamente, era un grande tifoso dell'Inter: il club nerazzurro, alla scomparsa del ciclista, non mancò di far sentire il proprio cordoglio. "La tua Inter ti saluta con affetto", riportava la nota nerazzurra.

8. Damiano Cunego - Inter

Damiano Cunego | Giuseppe Bellini/Getty Images
Damiano Cunego | Giuseppe Bellini/Getty Images

Vincitore del Giro d'Italia nel 2004 è un grande tifoso dell'Inter, una passione condivisa peraltro con il figlio. Cunego, a dimostrazione del legame con i colori nerazzurri, ha anche fatto visita alla squadra alla Pinetina per assistere da vicino al lavoro sul campo dei suoi beniamini.

9. Alessandro Petacchi - Juventus

Alessandro Petacchi | DAVID STOCKMAN/Getty Images
Alessandro Petacchi | DAVID STOCKMAN/Getty Images

L'ex velocista, protagonista di tante volate vincenti sulle strade del Giro, è un dichiarato tifoso della Juventus: una fede, quella bianconera, nata sia grazie al padre dell'ex ciclista (a sua volta juventino) che per la grande stima nei confronti di Alex Del Piero, considerato da Petacchi come un esempio sportivo ma anche di stile.

10. Mario Cipollini - Inter

Mario Cipollini | Doug Pensinger/Getty Images
Mario Cipollini | Doug Pensinger/Getty Images

Diversa la fede calcistica di un altro degli storici velocisti del ciclismo italiano, il più popolare anche al di fuori di tifosi e addetti ai lavori: Cipollini è interista, grande amico dell'ex nerazzurro Galante e (grazie a quest'ultimo) legato anche al Fenomeno Ronaldo. E proprio con la maglia di Ronaldo festeggiò al Giro nel '98 dopo una vittoria di tappa.

11. Marco Pantani - Milan

Marco Pantani | JOEL SAGET/Getty Images
Marco Pantani | JOEL SAGET/Getty Images

Icona e leggenda assoluta del ciclismo italiano, campione mai dimenticato dagli appassionati e riconosciuto da tanti come il simbolo di un certo ciclismo (ormai lontano) profondamente legato allo spunto del fuoriclasse e all'impresa solitaria. Nota la sua fede per il Milan, il Pirata era un grande tifoso dei rossoneri e, sul finire dei '90, partecipò anche a note trasmissioni TV in qualità di sostenitore del Diavolo.

12. Ivan Gotti - Atalanta

Gotti in rosa | PASCAL PAVANI/Getty Images
Gotti in rosa | PASCAL PAVANI/Getty Images

Grande protagonista del Giro d'Italia negli anni '90, con due arrivi in maglia rosa, non è un tifoso sfegatato ma ha ammesso di apprezzare quel che l'Atalanta rappresenta, un vero orgoglio per la città di Bergamo, e la fede per la Dea è di fatto una questione di famiglia in casa Gotti.

13. Gianni Bugno - Inter

Gianni Bugno | Howard Boylan/Getty Images
Gianni Bugno | Howard Boylan/Getty Images

Vincitore del Giro d'Itala nel 1990, con 9 vittorie di tappa in carriera proprio al Giro, Bugno ha rappresentato uno dei grandi nomi a cavallo tra gli anni '80 e i '90: noto il tifo per l'Inter, in passato (così come Cunego) si è concesso anche una visita alla Pinetina per seguire da vicino il lavoro della squadra nerazzurra.

14. Claudio Chiappucci - Juventus

Chiappucci | Phil Cole/Getty Images
Chiappucci | Phil Cole/Getty Images

El Diablo Chiappucci aveva il Diavolo solo nel soprannome: la sua fede calcistica, infatti, è assolutamente a tinte bianconere. L'ex ciclista, attivo dall' '85 al '98 e per tre volte sul podio al Giro, si sofferma spesso e volentieri sulle faccende di casa Juve, per quella che rappresenta una vera e propria passione di famiglia.

15. Fausto Coppi e Gino Bartali

Coppi e Bartali | AFP/Getty Images
Coppi e Bartali | AFP/Getty Images

Un derby d'eccezione nel 1950, vissuto con le maglie di Milan (Coppi) e Inter (Bartali) ha fatto spesso avvicinare i due grandi dello sport italiano al tifo proprio per rossoneri e nerazzurri. In realtà sono in tanti a rivendicare il cuore calcistico di Coppi: dalla simpatia per la Samp, al tifo per il Grande Torino fino agli stessi rossoneri, tra voci, testimonianze e smentite. Nessun riferimento specifico ed esplicito al tifo di Bartali invece, al di là dell'ovvio legame con la sua Firenze.

Segui 90min su Instagram.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli