Italia markets open in 7 hours 17 minutes
  • Dow Jones

    33.945,58
    +68,61 (+0,20%)
     
  • Nasdaq

    14.253,27
    +111,79 (+0,79%)
     
  • Nikkei 225

    28.884,13
    +873,20 (+3,12%)
     
  • EUR/USD

    1,1943
    0,0000 (-0,00%)
     
  • BTC-EUR

    27.081,08
    +299,30 (+1,12%)
     
  • CMC Crypto 200

    767,68
    -26,65 (-3,36%)
     
  • HANG SENG

    28.309,76
    -179,24 (-0,63%)
     
  • S&P 500

    4.246,44
    +21,65 (+0,51%)
     

Perché in molti stanno criticando The Bench, il primo libro di Meghan Markle?

·3 minuto per la lettura
Photo credit: Chris Jackson - Getty Images
Photo credit: Chris Jackson - Getty Images

Quando è stata annunciata l'uscita del libro per bambini di Meghan Markle abbiamo pensato, forse troppo ingenuamente, a una notizia che non sarebbe finita alla mercé degli haters e manipolata da una parte di stampa a cui la moglie del principe Harry proprio non va a genio. Perché The Bench è finito nel calderone delle polemiche sui social e sui tabloid per il contenuto “ipocrita”, la somiglianza sospetta con un altro libro e il tentativo di oscurare il lancio della raccolta fotografica curata da Kate Middleton. Capiamo meglio.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

L'accusa principale fatta al libro per bambini firmato dalla Duchessa di Sussex nato da una poesia che la Markle ha scritto per il principe Harry nel giorno della festa del papà e che verrà pubblicato l'8 giugno, è di plagio. Secondo alcune testate, The Bench sarebbe fin troppo simile a The Boy on The Bench di Corrinne Averiss, uscito nel 2018: una similitudine visibile a occhio nudo "nel titolo e nella copertina" dei due children book. Illazioni che hanno portato la stessa Averiss a intervenire, placare gli animi e tacere il chiacchiericcio. "Ho letto la descrizione e un estratto, non vedo alcuna somiglianza tra il mio libro e quello della duchessa", ha scritto su twitter. Punto e a capo?

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Critiche e biasimo anche sulla tempistica e a un presunto smacco alla royal family e in particolare alla cognata: Meghan ha annunciato l'uscita del libro a pochi giorni dall'arrivo nelle librerie di Hold Still, la raccolta fotografica di 100 immagini scattate dagli inglesi durante il lockdown del 2020 curata dalla duchessa di Cambridge . Una coincidenza? Anche la firma "duchessa di Sussex" non sarebbe piaciuta a tutti, vista la decisione di Meghan e Harry di discostarsi da Londra e le ultime dichiarazioni non troppo gentili riservate ai Windsor nell'intervista con Oprah.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Le parole più dure arrivano dalla stampa inglese: l'esperto di royal family del Daily Mail Piers Morgan (allontanato da Good Morning Britain il mese scorso proprio per le dure parole contro l'ex attrice di Suits ndr). “Ms Markle è ipocrita” scrive sul Mail Online, "nel libro parla del rapporto tra padri e figli, proprio lei che ha rinnegato suo papà: al royal wedding non ha invitato nessuno della sua famiglia a parte la madre". E poi, "la sola idea che Meghan Markle fornisca consigli sul rapporto tra i padri e figli è assolutamente ridicola". Idea condivisa da Penny Junor sulle pagine del Sun ("È molto facile parlare del rapporto tra un padre e un figlio di due anni, i problemi sorgono quando i bambini crescono, come appurato da Meghan con suo padre e Harry con il principe Carlo”).

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Anche la giornalista britannica Angela Levin, biografa del principe Harry non ci è andata leggera. "Ancora una volta c'è questa forma di ipocrisia da parte di Meghan e Harry che dicono cosa fare, senza applicarlo a se stessi", ha detto, “non so come puoi scrivere un libro su un bambino, un figlio e un padre, se non parli con il tuo da anni”. Ecco, non è difficile capire perché i duchi di Sussex non abbiano nessuna voglia e intenzione di tornare in UK...

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli