Italia Markets open in 2 hrs 17 mins

Perché Apple ha sostituito milioni di batterie nel 2018

Molti proprietari di un iPhone con la batteria usurata, negli ultimi 12 mesi, hanno preferito sostituirla invece che acquistare un nuovo modello di iPhone XR. (Photographer: Kiyoshi Ota/Bloomberg)

Alla fine del 2017 Apple ha ammesso che i modelli di iPhone con batteria danneggiata o usurata rallentavano le prestazioni, all’insaputa dei proprietari. Per metterci una pezza, dall’inizio del 2018 il gruppo di Cupertino ha proposto la sostituzione della batteria ad un prezzo più economico. Questa scelta, però, ha avuto un impatto sui conti della società.

I conti

Secondo quanto rivelato recentemente dall’amministratore delegato Tim Cook, nel corso dell’anno scorso le sostituzioni delle batterie di iPhone sono state circa 11 milioni, contro un milione del 2017. Poche settimane fa la società ha dovuto rivedere al ribasso le stime sugli ultimi guadagni trimestrali attribuendo in parte le modifiche proprio all’impatto che il programma di sostituzione scontata pare abbia avuto sulle vendite.

Chi non ha più sostituito il telefono

Molti proprietari di un iPhone con la batteria usurata, negli ultimi 12 mesi, hanno preferito sostituirla invece che acquistare un nuovo modello di melafonino. Una scelta comprensibile ma che ha avuto un impatto considerevole sui conti del gruppo di Cupertino.

I prezzi

I clienti hanno deciso di rimettere a nuovo le prestazioni della batteria, spendendo solo 29 dollari, 29 euro in Italia, anziché un esborso che parte dai 449 dollari chiesti per il vecchio iPhone 7, fino ai 1.449 dollari necessari per l’iPhone XS Max da 521 gb. Insomma, non tutti hanno deciso di cambiare la batteria senza mettersi in tasca un nuovo modello di iPhone, ma la percentuale che ha intrapreso questa strada ha in parte guastato i conti di Apple.

I prossimi modelli

Nel 2019 Apple avrebbe intenzione di lanciare tre nuovi modelli. Uno di questi potrebbe avere una tripla fotocamera, sviluppata da Sony e di tipo time of flight, pensata cioè per misurare accuratamente la distanza tra i soggetti inquadrati e il telefono. Si tratta per ora di rumors, che si rincorreranno fino alla data di presentazione.

Leggi anche:

I 10 influencer italiani più seguiti in rete

Prende l’aereo sbagliato e finisce a 2000 km da casa

Baciarsi su WhatsApp, ora è possibile