Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.938,52
    -66,88 (-0,26%)
     
  • Dow Jones

    34.580,08
    -59,71 (-0,17%)
     
  • Nasdaq

    15.085,47
    -295,85 (-1,92%)
     
  • Nikkei 225

    28.029,57
    +276,20 (+1,00%)
     
  • Petrolio

    66,22
    -0,28 (-0,42%)
     
  • BTC-EUR

    43.589,22
    +503,59 (+1,17%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.367,14
    -74,62 (-5,18%)
     
  • Oro

    1.782,10
    +21,40 (+1,22%)
     
  • EUR/USD

    1,1317
    +0,0012 (+0,10%)
     
  • S&P 500

    4.538,43
    -38,67 (-0,84%)
     
  • HANG SENG

    23.766,69
    -22,24 (-0,09%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.080,15
    -27,87 (-0,68%)
     
  • EUR/GBP

    0,8548
    +0,0054 (+0,64%)
     
  • EUR/CHF

    1,0378
    -0,0019 (-0,18%)
     
  • EUR/CAD

    1,4528
    +0,0056 (+0,39%)
     

Perde oltre 1%, aumento scorte fiacca rally prezzi

·1 minuto per la lettura
Piattaforme offshore nel Golfo del Messico vicino Port Fourchon, Louisiana

LONDRA (Reuters) - I prezzi del petrolio sono in calo dopo che alcuni dati di settore hanno mostrato che la scorsa settimana le riserve di petrolio sono salite oltre le previsioni e quelle di carburante hanno registrato un inatteso aumento negli Usa, primo consumatore al mondo.

Alle 11,30 i futures sul Brent cedono 1,18 centesimi, o l'1,4%, a 85,22 dollari al barile dopo aver chiuso ieri ai massimi di sette anni.

I futures sul greggio Usa perdono 1,42 dollari o l'1,7%, a 83,23 dollari al barile dopo aver guadagnato l'1,1% nella seduta precedente.

Nella settimana terminata il 22 ottobre le scorte di greggio sono salite a 2,3 milioni di barili, secondo quanto riferito nella tarda serata di ieri da fonti di mercato che citano i numeri dell'American Petroleum Institute (Api). Il dato supera le attese di un aumento pari a 1,9 milioni di barili.

Le riserve di benzina sono aumentate di 500.000 barili e quelle dei distillati di 1 milione di barile, a fronte di stime che avevano previsto un calo in entrambi i casi. [API/S]

I serbatoi di stoccaggio dell'hub petrolifero del greggio Usa di Cushing, in Oklahoma, appaiono svuotati come mai era accaduto negli ultimi tre anni, mentre i prezzi per i contratti dei futures a più lunga scadenza fanno intuire che le riserve resteranno a tali livelli per mesi.

Ma la ripresa disomogenea a livello globale dalla peggior crisi sanitaria degli ultimi 100 anni, dopo che la pandemia di Covid-19 ha danneggiato per mesi la domanda, alimenta i dubbi sulla sostenibilità dei prezzi.

(Tradotto in redazione a Danzica da Michela Piersimoni, in redazione a Roma Francesca Piscioneri, michela.piersimoni@thomsonreuters.com, +48 587696616)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli