Italia markets closed

##Petrolio, con virus e guerra prezzi il peggior collasso dal 1991 -2-

Voz

Roma, 9 mar. (askanews) - Il non accordo su nuovi tagli, infatti, innanzitutto comporta anche non aver concordato di proseguire quelli già in essere. E quindi, teoricamente, da fine marzo porte aperte a qualunque aumento produttivo. In più, secondo concordanti indiscrezioni di stampa, l'Arabia Saudita per ripicca starebbe già offrendo sconti consistenti sul suo greggio, in modo da mettere sotto pressione la Russia.

L'effetto concomitante di meno domanda, più produzione e sconti ha avuto un esito drastico sulle quotazioni.

Sulle prime i prezzi de barile hanno segnato cadute dell'ordine del 30%, con precedenti unicamente nella prima guerra del Golfo, risalente al 1991. Ma secondo alcuni esperti al momento c'è addirittura la peggiore combinazione ribassista sui prezzi dalla grande depressione degli anni '30 del secolo scorso.(Segue)