Italia markets closed

##Petrolio, con virus e guerra prezzi il peggior collasso dal 1991 -3-

Voz

Roma, 9 mar. (askanews) - Il barile di Brent, il greggio di riferimento del mare del Nord, che la scorsa settimana si scambiava ampiamente sopra i 50 dollari è caduto fino ad appena 31 dollari. Successivamente riduce solo in parte del perdite ad un meno 18% a 37,08 dollari. Il West Texas Intermediate, che era crollato a 27,34 dollari, si attesta al meno 19% a quota 33,30 dollari.

L'oro nero può essere stato catalizzatore di questo lunedì nero delle Borse, ma in realtà è il quadro di fondo che ha portato allo stesso crollo de petrolio il vero motivo di allarme. Le valutazioni degli analisti non fanno che peggiorare. Secondo Joachim Fels, del gigante dell'asset management Pimco citato dal Financial Times, ora l'ipotesi di una recessione di Stati Uniti e eurozona è tutt'altro che remota, mentre è quasi certa sul Giappone. "E il peggio deve ancora arrivare", avverte.