Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.095,00
    +29,95 (+0,12%)
     
  • Dow Jones

    31.261,90
    +8,77 (+0,03%)
     
  • Nasdaq

    11.354,62
    -33,88 (-0,30%)
     
  • Nikkei 225

    26.739,03
    +336,19 (+1,27%)
     
  • Petrolio

    110,35
    +0,46 (+0,42%)
     
  • BTC-EUR

    27.803,48
    -142,38 (-0,51%)
     
  • CMC Crypto 200

    650,34
    -23,03 (-3,42%)
     
  • Oro

    1.845,10
    +3,90 (+0,21%)
     
  • EUR/USD

    1,0562
    -0,0026 (-0,24%)
     
  • S&P 500

    3.901,36
    +0,57 (+0,01%)
     
  • HANG SENG

    20.717,24
    +596,56 (+2,96%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.657,03
    +16,48 (+0,45%)
     
  • EUR/GBP

    0,8442
    -0,0039 (-0,46%)
     
  • EUR/CHF

    1,0288
    -0,0006 (-0,06%)
     
  • EUR/CAD

    1,3556
    -0,0013 (-0,09%)
     

Petrolio: dall'Opec+ solo un lieve aumento della produzione, quotazioni accelerano al rialzo

L'Opec+, il cartello allargato dei paesi produttori di petrolio, ha deciso nella riunione di oggi per un altro piccolo aumento della produzione di greggio a partire da giugno. L'influente alleanza energetica dei partner OPEC e non OPEC ha deciso di aumentare gli obiettivi di produzione di 432.000 barili al giorno per il mese prossimo, attenendosi alla strategia di allentare solo gradualmente i tagli record dell'offerta. La riunione arriva nel mezzo di una crisi di approvvigionamento in corso. Ieri l'Unione Europea ha annunciato l'intenzione di vietare le importazioni di petrolio russo entro sei mesi e i prodotti raffinati entro la fine dell'anno nel suo ultimo round di sanzioni economiche. In scia alla notizia, i prezzi del petrolio hanno accelerato al rialzo. Il future sul greggio Wti balza in avanti del 2,7% a 110,72 dollari, mentre quello sul Brent avanza di quasi il 3% a 113,4 dollari al barile. La prossima riunione dell'OPEC+ si terrà il 2 giugno.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli