Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.766,09
    +280,08 (+1,14%)
     
  • Dow Jones

    34.382,13
    +360,68 (+1,06%)
     
  • Nasdaq

    13.429,98
    +304,99 (+2,32%)
     
  • Nikkei 225

    28.084,47
    +636,46 (+2,32%)
     
  • Petrolio

    65,51
    +1,69 (+2,65%)
     
  • BTC-EUR

    40.455,05
    -182,18 (-0,45%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.398,33
    +39,77 (+2,93%)
     
  • Oro

    1.844,00
    +20,00 (+1,10%)
     
  • EUR/USD

    1,2146
    +0,0062 (+0,51%)
     
  • S&P 500

    4.173,85
    +61,35 (+1,49%)
     
  • HANG SENG

    28.027,57
    +308,90 (+1,11%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.017,44
    +64,99 (+1,64%)
     
  • EUR/GBP

    0,8610
    +0,0014 (+0,16%)
     
  • EUR/CHF

    1,0943
    +0,0004 (+0,04%)
     
  • EUR/CAD

    1,4697
    +0,0005 (+0,04%)
     

Petrolio e Gas Naturale: Previsioni per la Prima Settimana di Maggio 2021

Alberto Ferrante
·3 minuto per la lettura

Nella chiusura della scorsa settimana, il petrolio greggio Wti e Brent ha lievemente rallentato la sua corsa, mostrandosi comunque rialzista nonostante l’aumento della produzione approvato dall’OPEC+ per questo mese di Maggio appena iniziato.

Il gas naturale ha invece continuato a crescere fino a raggiungere il livello i 2,93 dollari, vicinissimo alla resistenza psicologica di 3 dollari.

La prima settimana di maggio, ricca di importanti market movers, potrà fornire non pochi segnali di trading.

Previsioni settimanali per il prezzo del petrolio greggio

Iniziando con il greggio Wti, visto l’andamento della settimana precedente è possibile fissare al livello di 65 dollari il primo target rialzista settimanale, a cui potrebbe fare seguito la resistenza a 65,5 dollari al barile.

L’ipotesi ribassista vedrebbe invece un’inversione di tendenza una volta infranto il supporto di 60,5 dollari. Prima di questo valore, però, il Wti dovrebbe oltrepassare anche i livelli intermedi di 62 e 61 dollari che potrebbero garantire un sostegno aggiuntivo.

Per il Brent, invece, il target rialzista è rappresentato anche questa settimana dai 68 dollari al barile, già raggiunti in più occasioni in passato.

Il greggio del Mare del Nord si è mostrato più solido rispetto al Wti anche nell’ultima sessione di scambi chiusa in rosso (-1,90% contro il -2,20% del Wti) e difficilmente infrangerà il supporto a 65 dollari senza particolari eventi macroeconimici in grado di compromettere il trend di medio periodo.

Previsioni sul prezzo del gas naturale

Il gas naturale ha vissuto una settimana di scambi davvero molto interessante, portandosi in rialzo fino ai 2,93 dollari l’oncia e mostrando di poter ancora puntare ai 3 dollari di resistenza.

Con un’offerta di gas naturale ancora stabile, i prezzi della commodity mirano chiaramente ai massimi di Febbraio, poco sopra i 3 dollari, sfruttando un momentum ancora molto positivo.

Con l’approssimarsi dell’estate, tuttavia, il gas naturale potrà subire una forte frenata qualora le previsioni dovessero indicare un aumento delle temperature medie. La solida domanda di GNL potrebbe comunque contribuire a mantenere il prezzo sopra il livello di 2,7 dollari anche in questo scenario.

Il Calendario Economico della Settimana

La settimana dei mercati si apre quest’oggi con le vendite al dettaglio in Germania su base mensile e annuale, oltre agli indici PMI Markit del settore manifatturiero in tutta Europa, Italia inclusa, e negli USA.

Nella serata italiana si terrà anche il discorso del Presidente della Fed, Jerome Powell.

Domani si continua con la bilancia commerciale statunitense e gli ordini alle fabbriche. In questi primi due giorni della settimana, si conosceranno anche alcuni dati di rilievo, a livello globale, sulla vendita di veicoli.

Mercoledì è invece il turno dei dati PMI sui servizi in Europa e negli USA, a cui faranno seguito gli aggiornamenti settimanali sulle scorte di petrolio greggio da parte dell’EIA statunitense, che potranno fornire alcuni spunti per ipotizzare la tendenza di breve termine dei prezzi del Wti.

La settimana continua giovedì con il meeting della Bank of Japan per la politica monetaria e con gli ordini alle fabbriche in Germania. Sempre in mattinata, si conosceranno anche le vendite al dettaglio dell’Eurozona e le decisioni della Bank of England sui tassi e sulla politica monetaria, che non dovrebbero subire particolari modifiche.

Infine, giungeranno i dati sulle richieste di sussidi di disoccupazione negli USA.

La nuova settimana volgerà al termine Venerdì 7 Maggio 2021 con la bilancia commerciale cinese, tedesca e francese, con la produzione industriale tedesca e con le vendite al dettaglio italiane.

Si terrà inoltre, a metà giornata, un discorso della Presidente della BCE, Christine Lagarde, a cui farà seguito il tasso di disoccupazione negli USA.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: