Italia markets close in 4 hours 4 minutes
  • FTSE MIB

    26.931,35
    +125,16 (+0,47%)
     
  • Dow Jones

    35.490,69
    -266,19 (-0,74%)
     
  • Nasdaq

    15.235,84
    +0,12 (+0,00%)
     
  • Nikkei 225

    28.820,09
    -278,15 (-0,96%)
     
  • Petrolio

    81,48
    -1,18 (-1,43%)
     
  • BTC-EUR

    52.473,74
    +1.270,64 (+2,48%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.465,10
    -9,23 (-0,63%)
     
  • Oro

    1.800,50
    +1,70 (+0,09%)
     
  • EUR/USD

    1,1610
    +0,0004 (+0,03%)
     
  • S&P 500

    4.551,68
    -23,11 (-0,51%)
     
  • HANG SENG

    25.555,73
    -73,01 (-0,28%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.233,47
    +12,59 (+0,30%)
     
  • EUR/GBP

    0,8441
    -0,0000 (-0,00%)
     
  • EUR/CHF

    1,0663
    +0,0015 (+0,14%)
     
  • EUR/CAD

    1,4351
    +0,0011 (+0,08%)
     

Petrolio Greggio Ancora Record: Diversi Fattori Dietro al Sovraccarico Della Domanda

·3 minuto per la lettura

Nuova seduta record per i prezzi del petrolio greggio quotato in dollari al Nymex. Le quotazioni hanno raggiunto oggi il nuovo picco dell’anno a 82.18, spingendosi su livelli che non si vedevano dall’ottobre 2014. Il “salto di qualità” del movimento si era compiuto già venerdì scorso con la rottura dell’ex resistenza di lungo periodo posta sui massimi del 2018 in area 76.90/77.00. La rottura è stata quindi consolidata dall’accelerazione rialzista odierna; ciò indica che gli operatori non hanno avvertito la necessità di far scattare delle prese di beneficio, neppure parziali, in corrispondenza dei nuovi massimi pluri-annuali. Alle ore 18:05 CET il mercato quota 81.40 con un guadagno del +2.58% rispetto alla chiusura di venerdì.

Le cause del sovraccarico di domanda

Il rialzo è stato alimentato finora dal secco rimbalzo della domanda globale, cui ha contribuito la penuria di energia e gas in Paesi chiave come la Cina. Il ritmo della ripresa economica post-pandemia, superiore alle aspettative, combinato con il clima rigido che comincia a farsi sentire in alcune zone dell’emisfero boreale, ha sovraccaricato la domanda di energia, arrivando in un momento in cui la pressione popolare sui governi per accelerare la transizione verso un’energia più pulita ha rallentato gli investimenti nei progetti petroliferi. Allo stesso tempo l’Organizzazione dei paesi esportatori di petrolio e dei loro alleati, noti insieme come OPEC+, hanno deciso la scorsa settimana di non aumentare la produzione nonostante i livelli raggiunti dai prezzi.

Si torna al petrolio perché il gas costa troppo

Secondo Matt Smith, direttore della ricerca sulle materie prime presso ClipperData “c’è un problema aggiuntivo che si è creato con il potenziale di cambio di carburante. Dato che i prezzi globali del gas naturale sono così alti, molte economie si sono rilanciate sul carbone e sul petrolio, determinando una combinazione di fattori che stanno continuando a spingere il petrolio più in alto”. Gli analisti hanno stimato che il passaggio dal gas naturale al petrolio potrebbe aggiungere da 250.000 a 750.000 barili al giorno di domanda di greggio a livello globale. In alcuni Paesi forti consumatori, come l’India, si stanno sperimentando in diverse regioni i primi blackout elettrici a causa della carenza di combustibile, mentre il governo cinese ha ordinato proprio in questi giorni ai minatori di aumentare la produzione di carbone per far fronte al crescente fabbisogno.

Il Quadro Tecnico per il Petrolio Greggio

L’analisi su grafico intraday evidenzia l’attuale posizionamento dei supporti per la prima parte della settimana, a quota 80.12/80.26 ed a quota 78.67/78.92. Entrambi i supporti, in particolare fra oggi e mercoledì, costituiranno potenziali punti di ripartenza del rialzo in caso di arretramenti. I supporti sorreggono proiezioni rialziste che, dopo la rottura dell’ex resistenza della scorsa settimana a 80.75/80.90, forniscono obiettivi a 83.23/25 e 84.24/26. Lo scenario descritto verrebbe annullato dall’eventuale cedimento del secondo supporto, meglio se confermato da almeno una chiusura su grafico a 30 minuti inferiore a 78.67.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli