Italia markets open in 3 hours 38 minutes
  • Dow Jones

    34.639,79
    +617,75 (+1,82%)
     
  • Nasdaq

    15.381,32
    +127,27 (+0,83%)
     
  • Nikkei 225

    27.862,06
    +108,69 (+0,39%)
     
  • EUR/USD

    1,1301
    -0,0005 (-0,05%)
     
  • BTC-EUR

    50.150,41
    -253,07 (-0,50%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.440,59
    +1,71 (+0,12%)
     
  • HANG SENG

    23.612,43
    -176,50 (-0,74%)
     
  • S&P 500

    4.577,10
    +64,06 (+1,42%)
     

Petrolio Greggio, Aumenta la Volatilità Intraday Ma Finora i Supporti Reggono

·3 minuto per la lettura

I prezzi del petrolio greggio quotato in dollari al Nymex sono stati oggetto di una forte volatilità nel corso delle ultime ore, con valori che a partire dalle 15.00 italiane hanno oscillato nel range fra 84.26 e 82.80 mediante ripetuti cambi di tendenza. La sessione è tuttora negativa ma non ci sono finora state indicazioni ribassiste determinate dalla rottura di supporti di rilievo. E’ probabile quindi che il movimento in corso costituisca una sorta di consolidamento del mercato, conseguente al raggiungimento dei recenti massimi a 85.41, toccati appena lunedì scorso. Alle 17.14 CET il contratto future con scadenza a dicembre quota 83.79, con una perdita del -1.02% rispetto alla chiusura di ieri.

Gli Hedge Fund prendono profitto

La scorsa settimana aveva fatto notizia l’annuncio da parte di alcuni Hedge Fund dell’intenzione di smobilitare progressivamente le posizioni rialziste detenute da agosto. I prezzi del petrolio, appena giunti sui massimi degli ultimi tre anni, erano evidentemente diventati una tentazione troppo forte per i gestori di fondi, che hanno pensato fosse il momento di far scattare le prese di beneficio. Per la prima volta in tre mesi, i grossi operatori sul mercato sono quindi diventati venditori netti di contratti petroliferi. Nella settimana fino al 12 ottobre, il dato più recente disponibile, sono state liquidate posizioni rialziste per un equivalente di 16 milioni di barili in futures e opzioni. Gli stessi gestori di fondi di investimento avevano acquistato nelle precedenti sette settimane un totale di 194 milioni di barili, secondo i documenti pubblicati dalla Commodity Futures Trading Commission degli Stati Uniti e da ICE Futures Europe. Si spiega quindi la difficoltà che i prezzi stanno incontrando nel proseguire il rialzo oltre l’attuale barriera degli 85.5 dollari. Nel corso dell’ultima settimana, come riporta Reuters, l’operatività dei fondi è stata dominata dalla liquidazione di precedenti posizioni long rialziste (-23 milioni di barili) con una certa riduzione anche delle posizioni short (-7 milioni).

Il Quadro Tecnico per il Petrolio Greggio

Su grafico intraday a scansione di 30 minuti sono individuabili i supporti che fin da ieri stanno sorreggendo il tentativo di ripartenza rialzista dei prezzi, supporti situati a 82.93/97 ed a 82.10/25. Nelle ultime 24 ore ci sono stati almeno tre approcci del mercato al primo supporto, da cui puntualmente sono scattate delle reazioni, l’ultima ancora in corso. I valori non sono tuttavia ancora riusciti a raggiungere ed oltrepassare l’attuale resistenza (primo obiettivo rialzista) di quota 85.00/85.50. Le aspettative sono di fuoriuscita rialzista dal range compreso fra supporti e resistenze, con proiezioni a 87.80, da cui dovremo successivamente attendere segnali prima di aggiornare l’analisi. Lo scenario descritto verrebbe annullato e rivisto in caso di violazione del secondo supporto, meglio se confermata da almeno una chiusura su grafico a 30 minuti inferiore a 82.10.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico. È inoltre possibile seguire la nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati sulle ultime notizie economiche e analisi tecniche.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli