Italia markets open in 8 hours 51 minutes
  • Dow Jones

    34.751,32
    -63,07 (-0,18%)
     
  • Nasdaq

    15.181,92
    +20,39 (+0,13%)
     
  • Nikkei 225

    30.323,34
    -188,37 (-0,62%)
     
  • EUR/USD

    1,1772
    -0,0054 (-0,46%)
     
  • BTC-EUR

    40.512,62
    -659,51 (-1,60%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.209,85
    -23,43 (-1,90%)
     
  • HANG SENG

    24.667,85
    -365,36 (-1,46%)
     
  • S&P 500

    4.473,75
    -6,95 (-0,16%)
     

Petrolio Greggio: Prezzi Sorretti dall’Ottimismo sulla Crescita

·3 minuto per la lettura

I prezzi del petrolio greggio quotato in dollari al Nymex si avviano a chiudere la settimana in territorio leggermente positivo rispetto alla chiusura di venerdì scorso, con un guadagno su base settimanale fissato mentre scriviamo a +1.30/1.35%.

Nelle ultime 5 giornate l’oscillazione è rimasta compresa fra i minimi di quota 67.12 toccati mercoledì scorso ed il picco del recupero raggiunto ieri a 70.61. Rispetto ai minimi del 23/08 il recupero ha raggiunto finora un’estensione del +14.37%. Alle 17:10 CET il contratto future con scadenza a ottobre scambia a 69.73 dollari con una flessione del -0.37% dalla chiusura di ieri.

Via libera agli acquisti dopo i dati USA

I prezzi sono stati sorretti questa settimana dai dati sulle scorte di greggio che, negli Stati Uniti, sono risultati inferiori alle aspettative. Una minore quantità di petrolio stoccato equivale ad una maggiore richiesta per il consumo, il che ha generato ottimismo relativamente alla crescita economica globale nonostante la pandemia di coronavirus. Il rally che è sfociato nel picco relativo di giovedì ha spinto brevemente i futures del greggio USA al di sopra della media mobile a 50 giorni per la prima volta in un mese, segnale tecnico che è stato interpretato come un via libera agli acquisti da parte degli operatori. Segnaliamo inoltre che i contratti future del greggio con scadenze successive ad ottobre sono aumentati più del primo mese, altro indicatore che gli investitori leggono come favorevole all’aumento della domanda con il calo dell’offerta. Fra le altre news di interesse per il petrolio includiamo le richieste di sussidio di disoccupazione, che sono diminuite mentre i licenziamenti ad agosto sono scesi al livello più basso in oltre 24 anni. L’Organizzazione dei paesi esportatori di petrolio e i produttori alleati tra cui la Russia, noti insieme come OPEC+, si dichiarano ottimisti sulla ripresa economica globale ed hanno alzato le previsioni della domanda per il 2022. Il gruppo ha deciso di continuare una politica di incremento graduale della produzione aumentandola di altri 400.000 barili al giorno. Non sono quindi state accolte le suppliche degli Stati Uniti per accelerare la rimozione degli attuali limiti di offerta.

Il Quadro Tecnico per il Petrolio Greggio

Poiché la principale resistenza di medio periodo è posta non prima di quota 72.15, ci aspettiamo che ci possano essere ancora essere spazi per un’ultima estensione del recupero che sale dai minimi di agosto toccati il giorno 23, prima dell’avvio di un arretramento. I supporti che sorreggono il rimbalzo in atto da mercoledì 01/09 sono disposti a 69.69 ed a 68.50, altrettanti potenziali punti di reazione in caso di arretramenti. Le proiezioni a 1-3 giornate sono rialziste fino a 72.06/08; al raggiungimento del target dovremo aggiornare lo scenario per appurare l’effettiva presenza di indicazioni di ripiegamento. Lo scenario è subordinato alla tenuta del supporto principale e verrebbe annullato da una chiusura su grafico a 30 minuti inferiore a 68.50.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico. È inoltre possibile seguire la nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati sulle ultime notizie economiche e analisi tecniche.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli