Italia markets open in 7 hours 51 minutes
  • Dow Jones

    31.535,51
    +603,14 (+1,95%)
     
  • Nasdaq

    13.588,83
    +396,48 (+3,01%)
     
  • Nikkei 225

    29.663,50
    0,00 (0,00%)
     
  • EUR/USD

    1,2050
    -0,0010 (-0,08%)
     
  • BTC-EUR

    41.359,79
    +2.969,47 (+7,73%)
     
  • CMC Crypto 200

    982,63
    +54,40 (+5,86%)
     
  • HANG SENG

    29.452,57
    +472,36 (+1,63%)
     
  • S&P 500

    3.901,82
    +90,67 (+2,38%)
     

Petrolio, Previsioni: Trading piatto dopo le speculazioni

James Hyerczyk
·3 minuto per la lettura

I futures sul petrolio greggio US West Texas Intermediate e di riferimento internazionale Brent sono scambiati in modo piatto poco prima dell’apertura di New York giovedì, dopo aver restituito i guadagni precedenti.

I prezzi del petrolio sono aumentati durante la sessione pre-mercato ai massimi da più mesi, poiché la preoccupazione che una rara ondata di freddo in Texas potesse interrompere la produzione di greggio statunitense per giorni o addirittura settimane ha spinto a nuovi acquisti speculativi.

Alle 10:50 GMT, i futures sul petrolio greggio WTI di aprile vengono scambiati a $ 61,23, in rialzo di $ 0,07 o + 0,11% e il petrolio greggio di aprile Brent è a $ 64,45, in rialzo di $ 0,11 o + 0,17%. Entrambi i mercati sono aumentati di circa il 6% dalla loro chiusura giovedì scorso, quando gli speculatori hanno iniziato a scommettere sui problemi meteorologici.

Aggiornamenti sull’ondata di gelo in Texas

L’ondata di gelo in Texas è entrata nel suo sesto giorno giovedì, mentre il più grande Stato produttore di energia degli Stati Uniti è alle prese con massicce interruzioni della raffinazione e blocchi di petrolio e gas che si sono propagati oltre i suoi confini nel vicino Messico.

Secondo gli analisti di Wood Mackenzie, circa 1 milione di barili al giorno (bpd) di greggio è stato chiuso, e potrebbero passare settimane prima che venga completamente ripristinato.

NatGasWeather ha scritto mercoledì, tuttavia, “il peggio del freddo è passato per il Texas, ma temperature ancora gelide con minime tra -17 C e -1 C, fortunatamente non come nei giorni passati dove le minime sono state sempre intorno ai -12 C.” Inoltre, le temperature dovrebbero diventare più miti la prossima settimana con massime intorno ai 10°C.

Rapporto settimanale sulle scorte dell’American Petroleum Institute

L’API ha riportato mercoledì alla fine di un pareggio nelle scorte di petrolio greggio di 5,8 milioni di barili per il fine settimana del 12 febbraio. Gli analisti avevano previsto una produzione di 985.000 barili.

L’API ha anche riportato un accumulo di scorte di benzina di 3,9 milioni di barili per il fine settimana del 12 febbraio, dopo i 4,810 milioni di barili della settimana precedente. Gli analisti si aspettavano un incremento da 1,397 milioni di barili per la settimana.

Le scorte di distillati hanno registrato un calo di 3,500 milioni di barili per la settimana, dopo il calo di 487.000 barili della scorsa settimana.

La produzione di petrolio degli Stati Uniti è aumentata di 100.000 barili al giorno a 11 milioni di barili al giorno, secondo l’Energy Information Administration.

Previsioni giornaliere

I prezzi del petrolio sono sostenuti dallo shock delle temperature gelide in parti degli Stati Uniti, incluso il Texas, che ha causato interruzioni della produzione in un certo numero di paesi produttori di petrolio.

Sebbene il gelo a breve termine sia alla base del picco dei prezzi, gli speculatori rialzisti dovrebbero iniziare a preparare una strategia di uscita perché inizierà a riscaldarsi, rendendo il picco dei prezzi insostenibile. Durante le ultime due sessioni, abbiamo visto interruzioni intraday da massimi che hanno cancellato tutti i guadagni intraday. Ciò significa che alcuni speculatori stanno registrando profitti sui rally

Fortunatamente, gli acquirenti sono entrati in calo, ma è probabile che questo tipo di acquisto non durerà e una di queste interruzioni continuerà probabilmente fino a quando tutto il premio meteorologico dalla chiusura di giovedì scorso non sarà cancellato.

La grande domanda in questo momento è quanti danni ci sono all’infrastruttura, se ce ne sono, e quanto tempo ci vorrà per ripararli.

Più tardi oggi, la US Energy Information Administration dovrebbe segnalare un prelievo di 2,1 milioni di barili.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: