Italia markets open in 1 hour 27 minutes
  • Dow Jones

    34.479,60
    +13,40 (+0,04%)
     
  • Nasdaq

    14.069,42
    +49,12 (+0,35%)
     
  • Nikkei 225

    29.114,70
    +165,97 (+0,57%)
     
  • EUR/USD

    1,2105
    -0,0001 (-0,01%)
     
  • BTC-EUR

    32.610,57
    +3.490,29 (+11,99%)
     
  • CMC Crypto 200

    983,25
    +41,43 (+4,40%)
     
  • HANG SENG

    28.842,13
    +103,23 (+0,36%)
     
  • S&P 500

    4.247,44
    +8,26 (+0,19%)
     

Petrolio sotto osservazione: la riunione di Opec+ e la ricerca di un equilibrio

·1 minuto per la lettura

I mercati guardano da vicino i movimenti del petrolio, e attendono le indicazioni in arrivo dalla riunione dell'Opec+ di oggi. "Ci aspettiamo che l'Opec, sulla base dell'esperienza del 2014 e del 2015, del rientro dell'Iran e dell'ampia capacità di riserva disponibile, opterà per un approccio prudente per mantenere il mercato in equilibrio", commenta Olaf van den Heuvel, cio Aegon AM NL, spiegando che "ne abbiamo avuto conferma all'inizio di quest'anno, quando l'Arabia Saudita si è offerta di tagliare unilateralmente la produzione di un ulteriore milione di barili al giorno". Secondo l'esperto resta un equilibrio delicato: prezzi più alti potrebbero aumentare l'offerta dagli Stati Uniti e da altre fonti, estendendo così il ridimensionamento della quota di mercato Opec. Aegon AM NL si attende che il piano di produzione dell'Opec cerchi di stabilizzare i prezzi intorno ai livelli attuali.