Italia markets closed
  • FTSE MIB

    27.061,40
    -508,60 (-1,84%)
     
  • Dow Jones

    34.265,37
    -450,02 (-1,30%)
     
  • Nasdaq

    13.768,92
    -385,10 (-2,72%)
     
  • Nikkei 225

    27.522,26
    -250,67 (-0,90%)
     
  • Petrolio

    84,83
    -0,72 (-0,84%)
     
  • BTC-EUR

    31.468,54
    +419,11 (+1,35%)
     
  • CMC Crypto 200

    870,86
    +628,18 (+258,85%)
     
  • Oro

    1.836,10
    -6,50 (-0,35%)
     
  • EUR/USD

    1,1348
    +0,0031 (+0,27%)
     
  • S&P 500

    4.397,94
    -84,79 (-1,89%)
     
  • HANG SENG

    24.965,55
    +13,20 (+0,05%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.229,56
    -70,05 (-1,63%)
     
  • EUR/GBP

    0,8370
    +0,0053 (+0,64%)
     
  • EUR/CHF

    1,0341
    -0,0033 (-0,32%)
     
  • EUR/CAD

    1,4273
    +0,0133 (+0,94%)
     

Pfizer: vaccino omicron sarà pronto a marzo, ma non è ancora chiaro se sarà necessario

·1 minuto per la lettura

Il nuovo vaccino che prende di mira la variante omicron di Covid sarà pronto a marzo. Lo ha affermato il ceo di Pfizer, Albert Bourla, aggiungendo che l’azienda ha già iniziato a produrre le dosi. “Questo vaccino sarà pronto a marzo”, ha detto Bourla intervenendo alla CNBC. Il vaccino prenderà di mira anche le altre varianti che stanno circolando. “La speranza è che riusciremo a ottenere qualcosa che avrà una protezione migliore, in particolare contro le infezioni, perché la protezione contro i ricoveri e la malattia grave è già buona in questo momento, con gli attuali vaccini se si ha la terza dose”, ha detto Bourla. Lo stesso numero uno di Pfizer ha specificato che non è ancora chiaro se sia necessario o meno un vaccino omicron o come verrebbe utilizzato, ma Pfizer lo preparerà poiché alcuni paesi lo vogliono pronto il prima possibile. Lo scorso mese il consigliere medico capo della Casa Bianca, il dottor Anthony Fauci, ha affermato che non è necessario un colpo di richiamo che miri specificamente all’omicron, perché gli attuali booster funzionano bene contro la variante. Sempre ieri Bourla, in un’intervista alla conferenza sanitaria di JP Morgan, ha sottolineato l’importanza di un terzo colpo per aumentare la protezione delle persone contro l’omicron. "Due dosi del vaccino potrebbero non fornire una forte protezione contro l’infezione dalla variante omicron Covid e hanno perso parte della loro efficacia nel prevenire il ricovero in ospedale", ha spiegato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli