Italia Markets closed

Piano infrastrutture Trump, le banche temono il Congresso

A24/Pau

New York, 13 feb. (askanews) - Il piano per il rilancio delle infrastrutture presentato ieri da Donald Trump è stato accolto in modo freddo dalle banche di Wall Street e dagli investitori, che da tempo stavano valutando la possibilità di investire miliardi di dollari in ponti, strade, porti e aeroporti negli Stati Uniti. La proposta del presidente americano prevede un investimento totale di 1.500 miliardi di dollari, dei quali 200 miliardi arriveranno da fondi federali.

Le banche sono scontente per il fatto che questi fondi dipendano essenzialmente dalla politica e dalle lotte di potere all'interno di Capitol Hill tra i repubblicani e i democratici. Il provvedimento infatti potrebbe essere bloccato dal Congresso. A mettere a rischio la proposta di Trump potrebbero essere i falchi del partito repubblicano, non disposti a dare l'ok all'innalzamento del debito. E ancora i democratici che non vogliono dare una vittoria al presidente nell'anno delle elezioni di Midterm.