Italia Markets closed

Piano Monte Paschi di Siena (MPS): collocati 400 milioni obbligazioni

Fabio Carbone

Banca Monte dei Paschi di Siena (MPS) ha comunicato di aver collocato “con successo” 400 milioni di euro, di una emissione “obbligazionaria di tipo Subordinato Tier 2 a tasso fisso, con scadenza 10 anni (rimborsabile anticipatamente dopo 5 anni dall’emissione, ad opzione dell’emittente, previa approvazione del regolatore)”.

L’obbligazione è riservata ad investitori istituzionali ed offre un rendimento annuale dell’8%.

Questa obbligazione, si legge nel comunicato emesso da MPS, “completa il programma di emissioni su questa tipologia di strumenti, oggetto di specifico commitment con la Commissione Europea, e rappresenta un ulteriore e importante passo avanti nell’attuazione del Piano di Ristrutturazione della Banca”.

Potrebbe interessarti: Guida alle obbligazioni italiane e straniere: cosa sono e come investire.

Piano ristrutturazione Monte Paschi di Siena (MPS), fiducia dagli investitori

Il piano di ristrutturazione di MPS continua a ottenere la fiducia degli investitori, incoraggiati anche dall’ottimo 8% di interessi annuali sul capitale investito. Sono stati 100 gli investitori istituzionali che hanno fatto richiesta delle obbligazioni subordinate, per un valore complessivo di 900 milioni di euro, quindi ben più del doppio.

Chi ha comprato l’obbligazione subordinata MPS da 400 milioni di euro

Variegata la composizione degli investitori che hanno deciso di investire in MPS e di sostenere il suo piano di ristrutturazione.

  • Asset Managers: 86%.
  • Banche / Private Banks: 11%.
  • Fondi Hedge: 2%.
  • altri: 1%.

Per quanto riguarda la ripartizione geografica degli investitori, la maggioranza di essi proviene dall’estero. In particolare Regno Unito e Irlanda (55%), segue l’Italia (28%), quindi la Svizzera (7%), la Francia (5%) e tutti gli altri paesi un ulteriore 5%.

Rating atteso dell’obbligazione

L’obbligazione, emessa a valere sul programma di BMPS Debt Issuance Programme, ha un rating atteso di Caa1 secondo Moody’s, di CCC+ secondo l’agenzia Fitch e B low per DBRS. L’obbligazione sarà quotata presso la Borsa di Lussemburgo.

Per quanto riguarda le banche che hanno curato il collocamento dell’obbligazione subordinata di Monte dei Paschi di Siena, in qualità di joint bookrunner, troviamo la Banca IMI, Barclays, BofA Securities, Goldman Sachs, MPS Capital Services e Natwest Markets.

Andamento azioni Monte dei Paschi di Siena (MPS)

In positivo l’andamento delle azioni Monte dei Paschi di Siena (MPS), che aprono la giornata di contrattazioni del 16 gennaio in netta salita.

Il prezzo delle azioni BMPS presso la Borsa Italiana valgono 1,71 euro, ovvero +1,67% rispetto alla giornata di ieri. Il titolo aveva aperto le contrattazioni di oggi a 1,77 euro.

Negli ultimi 5 giorni il titolo BMPS è cresciuto costantemente, da 1,48 euro del 10 gennaio agli attuali 1,71 euro. E comunque dal 7 gennaio di quest’anno che il titolo ha subito un netto apprezzamento.

Il titolo ha vissuto un 2019 molto turbolento, con un minimo a giugno ad 1 euro netto e un forte apprezzamento a luglio che lo ha portato a 1,72 euro, per poi ridiscendere a 1,19 ad agosto dello stesso anno.

Del resto i titoli bancari italiani soffrono molto la volatilità, ad ogni notizia negativa che impatta il settore bancario e non solo. Ciò è dovuto alla esposizione delle banche italiane sul debito pubblico italiano, ma anche alle condizioni di salute delle banche stesse.

Monte dei Paschi di Siena (MPS), è appunto una di quelle banche italiane da considerarsi convalescenti.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: