Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.970,73
    +112,55 (+0,49%)
     
  • Dow Jones

    33.761,05
    +424,38 (+1,27%)
     
  • Nasdaq

    13.047,19
    +267,27 (+2,09%)
     
  • Nikkei 225

    28.546,98
    +727,65 (+2,62%)
     
  • Petrolio

    91,88
    -2,46 (-2,61%)
     
  • BTC-EUR

    23.945,21
    -341,47 (-1,41%)
     
  • CMC Crypto 200

    574,64
    +3,36 (+0,59%)
     
  • Oro

    1.818,90
    +11,70 (+0,65%)
     
  • EUR/USD

    1,0257
    -0,0068 (-0,66%)
     
  • S&P 500

    4.280,15
    +72,88 (+1,73%)
     
  • HANG SENG

    20.175,62
    +93,19 (+0,46%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.776,81
    +19,76 (+0,53%)
     
  • EUR/GBP

    0,8457
    -0,0001 (-0,02%)
     
  • EUR/CHF

    0,9656
    -0,0058 (-0,60%)
     
  • EUR/CAD

    1,3100
    -0,0071 (-0,54%)
     

Piano Ue emergenza gas, -15% consumi calcolato su media 2017-21

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Bruxelles, 20 lug. (askanews) - Il piano d'emergenza "Risparmiare gas per un inverno sicuro", proposto oggi dalla Commissione europea per preparare l'Ue a una eventuale interruzione totale delle forniture di gas dalla Russia, prevede un meccanismo di riduzione dei consumi del 15% negli Stati membri, calcolato in base alla media degli ultimi cinque anni.

La riduzione del 15% sarà inizialmente facoltativa ma potrà diventare obbligatoria nel momento in cui la Commissione dichiarasse lo stato di allerta Ue, o tre Stati membri lo stato di allerta nazionale.

Il meccanismo di riduzione è stato spiegato in modo più preciso dalla presidente della Commissione, Ursula von der Leyen, durante la conferenza stampa oggi a Bruxelles per la presentazione del piano. "Prendiamo in considerazione il consumo medio in ogni Stato membro nel periodo da agosto a marzo negli ultimi cinque anni, dal 2017 al 2021, e su questa base si riduce il 15%", ha detto. Alcuni paesi hanno già conseguito nel 2022 delle riduzioni rispetto alla media considerata, e in particolare "la Finlandia ha già fatto il suo lavoro", ha aggiunto von der Leyen.

Gli altri Stati membri dovranno provvedere a raggiungere l'obiettivo, dal prossimo agosto fino al 31 marzo dell'anno prossimo. La commissaria Ue all'Energia, Kadri Simson, ha riferito che finora c'è già stata una riduzione del 5%, che, ha sottolineato, "non è sufficiente".

Secondo la presidente della Commissione, il 15% di riduzione uguale per tutti gli Stati membri, che "equivale a risparmio di 25 miliardi di metri cubi di gas, ci permetterà di passare in sicurezza il prossimo inverno", sempre che non ci siano ondate di freddo eccezionali.

Il vicepresidente esecutivo della Commissione responsabile per il Green Deal, Frans Timmermans, ha sottolineato che l'opzione della riduzione dei consumi uguale per tutti à stata scelta perché è risultata "la più semplice, la più rapida e la più trasparente".

Gli Stati membri restano comunque liberi di decidere, in base al proprio mix energetico e alle proprie specifiche particolarità ed esigenze, come e su quali settori economici e comparti industriali far pesare di più o di meno il taglio dei consumi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli