Piazza Affari: attesa cauta in avvio con crisi di governo

Daniela La Cava
·1 minuto per la lettura

Le Borse europee potrebbero strappare un segno positivo in avvio, nonostante il permanere del clima di incertezza per via della pandemia e delle turbolenze politiche negli Stati Uniti. Nel Vecchio continente potrebbe mostrarsi più debole Piazza Affari in un contesto politico sempre più incerto dopo che ieri è stata scritta la parola fine sul governo Conte bis, con Italia Viva di Matteo Renzi che ha aperto la crisi in scia alle dimissioni delle due ministre Teresa Bellanova e Elena Bonetti. Sui mercati si guarda ai dati diffusi in Cina, dove è stata pubblicata la bilancia commerciale per il mese di dicembre. Le esportazioni sono balzate del 18,1% su base annua, meglio del +15% stimato dagli analisti di Reuters. Le importazioni sono cresciute del 6,5% su base annua, più dell'aumento del 5% previsto. Nel corso della giornata, tra i market mover odierni, la pubblicazione del Pil 2020 della Germania alle 10. Sotto la lente anche le banche centrali, prima la Bce che diffonde i verbali dell'ultima riunione di dicembre e poi la Fed con l'intervento del presidente Jerome Powell nel corso di webinar organizzato da Princeton Economics. Per gli Usa si guarda anche alle nuove richieste di sussidi settimanali. E intanto dagli Stati Uniti arriva la notizia che Donald Trump sarà il primo presidente americano a essere colpito dall'impeachment per ben due volte. La Camera ha votato a favore dell'impeachment contro Trump, accusato di aver incitato l'attacco a Capitol Hill dello scorso 6 gennaio scorso. Dieci i repubblicani della Camera che hanno votato a favore del procedimento. Sul fronte vaccini, indicazioni positive sono giunte dal vaccino prodotto dalla Johnson&Johnson, considerato sicuro dal New England Journal of Medicine.