Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.612,04
    +116,97 (+0,48%)
     
  • Dow Jones

    34.777,76
    +229,23 (+0,66%)
     
  • Nasdaq

    13.752,24
    +119,39 (+0,88%)
     
  • Nikkei 225

    29.357,82
    +26,45 (+0,09%)
     
  • Petrolio

    64,82
    +0,11 (+0,17%)
     
  • BTC-EUR

    48.294,34
    +1.542,68 (+3,30%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.480,07
    +44,28 (+3,08%)
     
  • Oro

    1.832,00
    +16,30 (+0,90%)
     
  • EUR/USD

    1,2168
    +0,0100 (+0,83%)
     
  • S&P 500

    4.232,60
    +30,98 (+0,74%)
     
  • HANG SENG

    28.610,65
    -26,81 (-0,09%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.034,25
    +34,81 (+0,87%)
     
  • EUR/GBP

    0,8694
    +0,0012 (+0,13%)
     
  • EUR/CHF

    1,0948
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • EUR/CAD

    1,4751
    +0,0088 (+0,60%)
     

Piazza Affari chiude debole, spread in aumento

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·2 minuto per la lettura

Seduta all’insegna della debolezza sui listini europei, in fervente attesa delle indicazioni che domani sera arriveranno da Washington al termine della due giorni di riunioni della Federal Reserve.

Sul Ftse Mib, che ha terminato la seduta a 24.473,06 punti (-0,17%), spicca il tonfo di Diasorin (-5,45%), spinta al ribasso dal taglio delle stime sui conti dei primi sei mesi da parte della francese Biomerieux. Ancora debole Leonardo (-1,95%), ieri penalizzata dalla notizia di un’acquisizione in Germania ed oggi dalla bocciatura di JPMorgan ad “equal-weight”, -2,67% di Saipem e -1,67% di Pirelli.

Nel comparto bancario segno meno per Mediobanca (-0,73%), +0,55% di Intesa Sanpaolo e +1,78% di UniCredit. In attesa della pubblicazione dei numeri dei primi tre mesi, in calendario giovedì 6 maggio, la banca di Piazza Gae Aulenti ha pubblicato il consensus aggiornato. Per i primi tre mesi dell’anno, gli analisti stimano un utile netto di poco sotto i 400 milioni di euro (396 milioni).

Acquisti anche su Mediaset (+1,27%) che ha presentato i conti 2020 (ricavi a 2.636,8 milioni di euro, dai 2.925,7 milioni del 2019, e risultato netto di 139,3 milioni, contro i 190,3 milioni dell’esercizio precedente) e annunciato l’intenzione di voler trasferire la sede legale in Olanda.

Lo spread tra i decennali italiani e quelli tedeschi è salito di quasi il 2% a 107 punti base. Questa mattina il Ministero dell’Economia ha collocato Btp Short-term (scadenza 29/11/2022) per 3,75 miliardi. Le richieste si sono attestate a 5,119 miliardi ed il rendimento ha messo a segno un aumento di 9 centesimi al -0,30%. Inoltre, via XX Settembre ha messo sul mercato BTp a 5 anni indicizzato all'inflazione di Eurolandia al -0,92% mentre nel caso del trentennale indicizzato il dato si è attestato allo 0,39%. (in collaborazione con money.it)