Piazza Affari chiude in rialzo, Intesa e Unicredit brillano dopo i conti. Tonfo di Tod’s

QUOTAZIONI CORRELATE

SimboloPrezzoVariazione
BMPS.MI0,240,01
BPD.BE4,990,00

La Borsa di Milano ha chiuso in territorio positivo accelerando nel pomeriggio dopo i conti di Intesa e Unicredit (EUREX: C2RI.EX - notizie) . I titoli bancari hanno così trainato il listino milanese che fino a quel momento aveva pagato il crollo dell’indice Zew tedesco di novembre a -15,7 punti e le notizie arrivate ieri sera dalla Grecia. Secondo la bozza presentata dalla troika all’Eurogruppo, Atene avrebbe bisogno di due anni in più per centrare gli obiettivi di bilancio. Una dilazione che potrebbe però costare ai partner europei altri 32 miliardi di euro. Oltre alle preoccupazioni sulla Grecia, aumentano anche i timori sullo stallo negli Stati Uniti per venire a capo del fiscal cliff. In questo quadro a Piazza Affari l’indice Ftse Mib (MDD: FTSEMIB.MDD - notizie) ha guadagnato l’1,40% a 15.333 punti. Intesa SanPaolo (Dusseldorf: 575913.DU - notizie) (+5,19% a 1,256 euro) e Unicredit (+4,39% a 3,522 euro) grandi protagoniste dopo la pubblicazione dei conti. Le due principali banche del Paese hanno trainato l’intero settore a Piazza Affari: Popolare di Milano ha guadagnato il 4,57% a 0,404 euro, Monte dei Paschi (Milano: BMPS.MI - notizie) il 5,06% a 0,211 euro, Banco Popolare (Berlino: B8Z.BE - notizie) il 3,54% a 1,171 euro, Ubi Banca (Berlino: BPD.BE - notizie) il 3,02% a 2,862 euro. Bene Generali (+1,39% a 12,40 euro) con l’Ad Mario Greco che al Financial Times ha ribadito il suo ad un aumento di capitale, almeno che non servirebbe per un’acquisizione significativa. Tonfo di Tod’s (-6,28% a 88 euro) nonostante nei primi nove mesi del 2012 i ricavi sono saliti del 7,3% a 749,9 milioni di euro e l’Ebitda è cresciuto del 3,7% a 199,5 milioni. I conti hanno penalizzato la performance borsistica anche di Enel Green Power (Berlino: 11758488.BE - notizie) (-2,22% a 1,234 euro) e Pirelli (Milano: PC.MI - notizie) (-2,82% a 8,43 euro). Telecom Italia (Other OTC: TIAOF.PK - notizie) (+0,28% a 0,722 euro) ha tirato un po’ il freno dopo l’exploit di ieri in scia all’offerta di Naguib Sawiris di investire direttamente nel capitale del gruppo tlc.

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito