Piazza Affari chiude in ribasso, pesa incertezza politica

Ultima ora: La Borsa di Milano ha chiuso anche oggi in ribasso. Il FTSE MIB ha perso lo 0,8% a 15.835,22 punti. Su Piazza Affari ha pesato oggi l'incertezza relativa alla situazione politica in Italia. Il Pdl ha deciso di non partecipare al voto al Senato sul decreto Sviluppo. Lo spread tra il BTP e il Bund è risalito di conseguenza fino a 330 punti base. I bancari sono stati perciò deboli. Banca MPS ha chiuso in ribasso del 2,4%, UniCredit dell'1%, Banca Popolare di Milano dell'1,5%, Banca Popolare dell'Emilia Romagna dell'1,4%, Intesa Sanpaolo dell'1,4%, UBI Banca del 2,8% e Banco Popolare dell'1,1%. Saipem ha perso il 6,7%. L'amministratore delegato, Pietro Franco Tali, ha rassegnato le proprie dimissioni a seguito dello scandalo sulle presunti tangenti Sonatrach . Mediaset ha guadagnato l'1,9% Exane BNP Paribas ha alzato il suo rating sul titolo dell'operatore televisivo da "Underperform" a "Neutral". STMicroelectronics ha guadagnato un ulteriore 2%. Gli investitori continuano ad essere ottimisti sul nuovo piano industriale che verrà presentato il prossimo 10 dicembre.

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito