Piazza Affari chiude in ribasso

QUOTAZIONI CORRELATE

SimboloPrezzoVariazione
BMPS.MI0,240,01
^DJI16.408,54-16,31
BEN.SG0,6630,000
PMI.MI0,690,03

Paolo Scaroni, l’Amm.Del. di Eni (EUREX: E1NT.EX - notizie) , azzererà i vertici di Saipem (Dusseldorf: 577305.DU - notizie) a seguito dello scandalo Algeria, ciò a portato alla sospensione del titolo in Borsa, il ribasso (-4,33%) rimane quindi “teorico”, vedremo domani se verrà riammesso alle quotazioni.

Anche la capogruppo Eni (-1,78%) ha risentito della vicenda e dopo una mattinata, trascorsa tutta in territorio positivo, sul titolo sono piovute le vendite.

Si può invece parlare di prese di beneficio per quanto riguarda Salvatore Ferragamo (-1,96%) e Ansaldo (Milano: STS.MI - notizie) (-1,89%).

Sempre guardando alla parte bassa della classifica odierna troviamo poi un gruppo di titoli bancari: Banca MPS (Milano: BMPS.MI - notizie) (-1,71%), Banca Intesa (-1,06%), Banca Popolare di Milano (Milano: PMI.MI - notizie) (-1,00%) e Bper (-0,95%).

In calo, ma mantiene quota 15 euro, Tenaris (MDD: TEN.MDD - notizie) (-0,92%).

Ma guardiamo anche alla parte alta della classifica perché, nonostante l’indice, sono molti i titoli che hanno fatto segnare un rialzo, in particolare Azimut (Milano: AZM.MI - notizie) (+3,44%) non si ferma più, stabilisce l’ennesimo massimo per l’anno in corso, ed il trend positivo praticamente continua ininterrottamente dal settembre 2011.

Si ferma per ora a 4,962 euro Stmicroelectronics (Dusseldorf: SGM.DU - notizie) (+2,78%), la quota dei cinque euro si è dimostrata più volte in quest’anno una “barriera”, vedremo se questa sarà la volta buona per tornare su quotazioni più consone al titolo.

Prosegue la ripresa anche Mediaset (Dusseldorf: MDS.DU - notizie) (+1,77%), le voci di nuove entrate nel capitale cominciano a farsi insistenti.

Chiude sul massimo di giornata (ottimo segnale) Buzzi Unicem (MDD: BZU.MDD - notizie) (+1,76%) che dall’inizio dell’anno ha messo a segno un rialzo di tutto rispetto (+41,85%).

Una performance ancora superiore (+45,84%), nell’anno in corso, la sta facendo segnare Finmeccanica (Xetra: A0ETQX - notizie) (+1,17%) in trend positivo dal 16 novembre.

, Ma oggi dobbiamo segnalare il nuovo massimo dell’anno, non solo per Azimut, ma anche per l’altro titolo del comparto, ci riferiamo a Mediolanum (EUREX: 976622.EX - notizie) (+1,05%) che termina le contrattazioni a 3,85 euro.

Bene (Stoccarda: A0LCPZ - notizie) infine le utilities, A2A (MDD: A2A.MDD - notizie) (+0,83%) ma soprattutto Enel (Madrid: ENE.MC - notizie) (+0,74%) che, terminando sul massimo di giornata, sfonda quota 3 euro. Ora per l’azienda guidata da Fulvio Conti l’obiettivo sono i massimi dell’anno stabiliti lo scorso febbraio in area 3,10 euro.

Al momento Wall Street risulta contrastata, ad un buon rialzo del Dow Jones (DJI: ^DJI - notizie) (+0,8%) fa riscontro un ribasso (-0,4%) del Nasdaq (Nasdaq: ^NDX - notizie) zavorrato dal netto calo di Apple (NasdaqGS: AAPL - notizie) .

Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito