Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.709,56
    -254,37 (-0,98%)
     
  • Dow Jones

    34.584,88
    -166,44 (-0,48%)
     
  • Nasdaq

    15.043,97
    -137,96 (-0,91%)
     
  • Nikkei 225

    30.500,05
    +176,71 (+0,58%)
     
  • Petrolio

    71,96
    -0,65 (-0,90%)
     
  • BTC-EUR

    40.500,61
    -1.112,36 (-2,67%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.193,48
    -32,05 (-2,62%)
     
  • Oro

    1.753,90
    -2,80 (-0,16%)
     
  • EUR/USD

    1,1732
    -0,0040 (-0,34%)
     
  • S&P 500

    4.432,99
    -40,76 (-0,91%)
     
  • HANG SENG

    24.920,76
    +252,91 (+1,03%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.130,84
    -39,03 (-0,94%)
     
  • EUR/GBP

    0,8535
    +0,0006 (+0,06%)
     
  • EUR/CHF

    1,0927
    +0,0013 (+0,12%)
     
  • EUR/CAD

    1,4966
    +0,0044 (+0,29%)
     

Piazza Affari chiude invariata, Leonardo in evidenza

·1 minuto per la lettura

Seduta interlocutoria per Piazza Affari. In linea con l’andamento degli altri indici europei, la borsa di Milano ha terminato la seduta all’insegna della prudenza in attesa di novità dal simposio dei banchieri centrali in corso a Jackson Hole, in Wyoming.

A Milano, dove il Ftse Mib si è fermato a 26.027,91 punti (-0,07%), la performance migliore è stata registrata dalle azioni Leonardo (+2,81%), che, secondo i ben informati, avrebbe perfezionato un importante accordo strategico negli Stati Uniti.

Nel comparto industriale segno più anche per CNH Industrial (+1,16%) e Stellantis (+0,26%). Quest’ultima ha annunciato la creazione di una joint venture con FIH Mobile per fornire soluzioni di cockpit per il settore automobilistico.

“Mobile Drive -riporta la nota di Stellantis- sarà di proprietà di Stellantis e FIH in misura paritetica. La partnership ha combinato le capacità di Foxconn nel campo ICT e smart solution, con l’esperienza di Stellantis nel settore automobilistico, garantendo la crescita di Mobile Drive”. Mobile Drive si concentrerà sullo sviluppo di soluzioni di infotainment e telematica, nonché di una piattaforma di servizi cloud, che mirerà a fornire una soluzione completa di abitacolo intelligente.

I nuovi acquisti sul greggio, il future con consegna novembre sale del 2,7% a 70,2 dollari il barile, hanno permesso ad Eni di segnare un +0,82%, a Tenaris di salire dello 0,31% ed a Saipem di registrare un +0,84%.

Giornata di debolezza per le aziende di pubblica utilità: A2A ha evidenziato un -1,82%, Terna un -0,78% ed Enel un -0,56%.

Lieve segno meno anche per lo spread tra Btp e Bund, in rosso dello 0,4% a 106 punti base. (in collaborazione con money.it).

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli