Italia markets open in 1 hour 46 minutes
  • Dow Jones

    34.584,88
    -166,42 (-0,48%)
     
  • Nasdaq

    15.043,97
    -137,93 (-0,91%)
     
  • Nikkei 225

    30.500,05
    +176,75 (+0,58%)
     
  • EUR/USD

    1,1716
    -0,0015 (-0,13%)
     
  • BTC-EUR

    39.079,38
    -2.085,15 (-5,07%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.145,08
    -80,45 (-6,56%)
     
  • HANG SENG

    23.955,18
    -965,58 (-3,87%)
     
  • S&P 500

    4.432,99
    -40,76 (-0,91%)
     

Piazza Affari chiude negativa, ancora vendite sulle utility

·1 minuto per la lettura

Continua l’attesa per le parole che il numero uno della Federal Reserve, Jerome Powell, pronuncerà domani in occasione del simposio di Jackson Hole. Sui mercati a prevalere è l’incertezza poiché c’è il timore che il banchiere possa annunciare l’intenzione di iniziare a ridurre gli acquisti di asset destinati a combattere gli effetti deleteri dovuti alla pandemia.

Sostanzialmente in linea con l’andamento degli altri listini europei, il nostro Ftse Mib ha così terminato la seduta a 25.861,52 punti (-0,76%) mentre lo spread tra i nostri Btp ed i Bund non ha fatto registrare variazioni di rilievo confermandosi a 108 punti base.

Questa mattina il Ministero dell’Economia ha collocato Btp Short Term al 2024 per 2,75 miliardi di euro e BtpEi 2026 per 1 miliardo. Nel primo caso il rendimento si è confermato al -0,29%, nel secondo si è attestato al -1,2%.

Sul paniere delle blue chip si registra la nuova giornata storta delle utility (-2,25% di Terna, -2,58% di Italgas e -1,92% per Snam). Limita le perdite Atlantia (-0,16%) in scia della notizia che la controllata Abertis ha raggiunto un accordo vincolante riguardante la cessione dell’intera partecipazione (35%) della società francese A’lienor.

Segni meno anche tra bancari (-1,09% per Intesa Sanpaolo, -1,02% di UniCredit) e sull’accoppiata formata da Cnh Industrial e Stellantis, scese rispettivamente dell’1,06% e dello 0,93%. Meno 0,45% per Exor che, nell’ambito dell’aumento di capitale, verserà 75 milioni di euro nelle casse della Juventus (+1,18%). (in collaborazione con money.it).

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli