Italia Markets close in 2 hrs 58 mins

Piazza Affari chiude a picco con Europa, Ftse Mib -3,75%

Bos
·1 minuto per la lettura

Milano, 21 set. (askanews) - Piazza Affari ha terminato la seduta con un sonoro tonfo, in sintonia con l'andamento dei mercati azionari europei e con l'intonazione decisamente negativa di Wall Street. L'indice Ftse Mib ha terminato a 18.793,35 punti, segnando un ribasso del 3,75%, mentre l'All Share ha lasciato sul terreno il 3,55% a 20.604,62 punti. A condizionare il mood generale è il riaccendersi delle paure per l'andamento della pandemia da Covid-19, con lo spettro di nuovi lockdown e le relative preoccupazioni per la tenuta dell'economia. In questo quadro, si sono inserite anche le vendite a livello globale sul comparto bancario dopo la diffusione dei contenuti di un rapporto dell'International Consortium of Investigative Journalists cecondo il quale alcuni colossi bancari tra cui Hsbc negli ultimi 20 anni avrebbero continuato a trarre profitti da operazioni con fondi di sospetta origine illecita. A segnare i peggiori tracolli tra le blue chip della Borsa di Milano sono stati i titoli Cnh (-8%), Saipem (-7,4%), Leonardo (-6,7%), Tenaris (-6,5%), Atlantia (-6,3%), Eni (-5,9%). Tra i bancari, i più colpiti sono stati UniCredit (-6,1%), Banco Bpm (-5,8%), Intesa Sanpaolo (-4,6%). Diasorin (+1,2%) unico titolo in netta controtendenza.